Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Come sono cambiate le scelte elettorali dei cittadini monzesi negli ultimi cinque anni e perché?

LabMonza prova a dare una risposta a questi interrogativi attraverso un'analisi specifica dei flussi elettorali relativi alla nostra città, dal 2013 al 2018.

Un report dettagliato di come si siano spostati negli anni i consensi degli abitanti, quartiere per quartiere. Uno strumento per capire una Monza che è cambiata e sta cambiando, per cercare di risalire ai fattori che hanno determinato l'orientamento della popolazione monzese negli ultimi cinque anni, attraverso il confronto tra le elezioni politiche del 2013, le comunali del 2017 e le politiche dello scorso marzo.

L'idea di condurre uno studio dei flussi elettorali sulla città nasce anzitutto per ovviare alla mancanza di un approfondimento simile al livello cittadino: le grandi agenzie, giustamente, si sono concentrate su macroaree, sulle Regioni e sul dato nazionale.

Tuttavia, un focus sull'ambito monzese può essere un prezioso aiuto per chi intende amministrare e, più in generale, per tutti coloro che hanno a cuore il bene della cittadinanza, oltre che una cartina di tornasole interessante in un periodo di grande fermento politico al livello nazionale, in previsione di possibili nuove elezioni.

L'analisi che LabMonza propone, infatti, limitandosi alla città ed essendo ripartita sulle circoscrizioni, permette di localizzare socialmente e geograficamente l'astensione e il cosiddetto "voto di protesta", elementi indicatori di un disagio che necessita di tempestiva risposta.

All'analisi descrittiva s'aggiunge un'ulteriore analisi dei flussi, svolta tramite lo stesso metodo usato dall'Istituto Cattaneo, che consente, per un verso, di capire se gli elettorati dei singoli partiti nel 2013 abbiano confermato o spostato il proprio voto nel 2018; per l'altro, cosa avevano votato nel 2013 coloro che a questa tornata hanno espresso il loro consenso per questo o quello schieramento politico.

Il dossier verrà presentato mercoledì 30 maggio 2018, al LibertHub in viale Libertà 144, a partire dalle 21.00.

L'evento è aperto a tutti. Invitiamo caldamente a partecipare tutti coloro che sono impegnati in prima persona nella politica cittadina.