Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Monza Visionaria 2018
 
presenta
 
SANTUR
Alireza Mortazavi, santur, Markus Stockhausen, tromba e flicorno, Tara Bouman, clarinetti
Prima esecuzione assoluta
 
Chiesa di San Michele Arcangelo, mercoledì 23 maggio 2018, ore 21 
Piazza San Michele Oreno di Vimercate
 
Ingresso libero fino esaurimento posti disponibili
100 posti nelle prime file riservati ai sostenitori del festival (donazione minima di 5€)
 

Il secondo appuntamento con la Spiritual Music in programma a Monza Visionaria 2018, mercoledì 23 maggio alle ore 21, nella chiesa di San Michele Arcangelo di Oreno di Vimercate, è l’occasione per scoprire il progetto musicale Santur, in prima esecuzione assoluta nell’interpretazione di Alireza Mortazavi al santur, assieme a Markus Stockhausen, alla tromba e Tara Bouman ai clarinetti. Il progetto è dedicato allo strumento persiano omonimo, il santur, che può essere visto come un antenato a oriente del cymbalon e del pianoforte. La formazione in trio, pressoché inedita, mescolerà il suo suono arcaico, con il soffio vitale dei fiati, portandoci lungo un confine sottile tra preghiera e meditazione, suono e silenzio, riempiendo l’aria di battimenti armonici e suoni inusitati.L’iraniano Alireza Mortazavi – oggi di casa a Torino - è ritenuto il maggior virtuoso di questo strumento mondo, che suona in una maniera unica nel suo genere. Alireza compone infatti melodie che hanno un ritmo e influenze diverse, nate dal suo talento e dalle sue molteplici esperienze. “Il mio modo di suonare il santur è unico – egli spiega - ben distante dalla tradizione, che amo, e dalla quale ho appreso tutte le tecniche e i segreti, ma questo modo è, anche per me, nuovo, e ho ancora bisogno di pratica, di creare musica sempre più mia”. Alireza si esibisce assieme al trombettista Markus Stockhausen, in una formazione in trio con la clarinettista Tara Bouman – compagna di scena e di vita del trombettista tedesco.Il programma musicale, intuitivo, che va oltre le tradizionali regole stilistiche, evoca spazi sonori aperti e virtuosismi stupefacenti che trasportano l'ascoltatore in una dimensione spirituale senza confini.Monza Visionaria 2018, festival cult di performing arts promosso dal Comune di Monza con la direzione creativa di Saul Beretta si tiene da martedì 22 a domenica 27 maggio. Con concerti di Spiritual Music, psichedelici Notturni al Roseto, sessioni di Yoga Beat, e una bollywoodiana street parade, la manifestazione si diffonde nelle strade, piazze, nei luoghi più suggestivi della città di Monza, oltre che nelle stanze e nel Roseto di Villa Reale, invitandoci quest’anno a riscoprire l’anima e l’intelligenza universali di cui, come da intuizione platonica, il mondo è stato dotato all’atto della sua creazione.
 
Intitolato quest’anno Anima Mundi, e ispirato alla ricca cultura dell’India, ai suoi colori, suoni e sapori, Monza Visionaria ospita quest’anno 50 artisti eccellenti di fama nazionale e internazionale, affiancati, come da tradizione, da giovani scoperte del jazz e della musica contemporanea.
 
Tra gli ospiti dei 10 eventi site specific in cartellone, la Jaipur Marahjà Brass Band che trascinerà i partecipanti nella Monza Parade di sabato 26 maggio (dalle ore 18) e Giovanni Falzone, trombettista e compositore protagonista del jazz italiano ed europeo, il Phase Duo (Stefano Greco, ai live electronics e monochord, da Eloisa Manera violino e dalla visual artist Cristina Crippi), Camilla Barbarito, Arsene Duevi e molti altri.
 
---Biografie
 
Nato e cresciuto a Esfahān, dove, sin da bambino, si è dedicato allo studio classico del santur, Alireza Mortazavi negli ultimi dieci anni si è concentrato per rendere questo strumento pienamente suo, trovando nel suono e nelle melodie, spesso senza nome, la sua identità. Il luogo che, recentemente, ha goduto di questa nuova interpretazione musicale è l’Italia, dove Alireza ha studiato musicologia (a Cremona dal 2001 al 2003) e dove attualmente vive, a Torino, studiando al Dams.
Alle spalle il musicista iraniano ha già collaborazioni insigni, come con Franco Battiato (2014) e Markus Stockhausen, partecipazioni a festival importanti, come il Roots di Rudolfstadt e il Mittelfest, e un album con l’etichetta Hermes Records, “Now and Then” che l’anno scorso ha vinto il premio WOMEX. 
Markus Stockhausen nasce nel 1957 a Colonia. Inizia a suonare il pianoforte a sei anni. Nel 1975 inizia lo studio di pianoforte e tromba alla Scuola di Musica di Cologne. Nel 1981, a un anno dal termine degli studi, è già vincitore del Deutscher Musikwettbewerb Prize. Da allora si esibisce regolarmente come solista con le maggiori formazioni e nei più importanti festival musicali internazionali. È interprete di prime esecuzioni assolute, tra cui diverse composizioni a lui dedicate dal padre, Karlheinz Stockhausen, e di Jet Stream scritto per lui da Peter Eötvös nel 2002 e interpretato in prima assoluta con la BBC Symphony Orchestra a Londra. Compositore, ha scritto per prestigiose formazioni quali i 12 Cellists of the Berlin Philharmonic, London Sinfonietta, Metropole Orkest, Swiss jazz Orchestra, Camerata Bern, Hamburger Symphoniker e Norddeutsche Philharmonische Akkordeonorchester. Nel 2005 ha ricevuto il WDR-Jazz Prize come miglior improvvisatore. È docente di “Intuitive Music and More”, e negli ultimi dieci anni tiene seminari “Singing and Silence” sul rapporto tra suono e silenzio. È particolamente interessato a fenomeni quali la “Transformation through Sound” (“trasformazione attraverso il suono”).
L’olandese Tara Bouman è interprete solista al corno di bassetto, clarinetto e clarinetto basso. Ha collaborato con i maggiori interpreti musicali contemporanei quali Reinbert de Leeuw, Suzanne Stephens, Roscoe Mitchell, Markus Stockhausen, Tatiana Koleva, Helen Bledsoe e collaborato con compositori quali Karlheinz Stockhausen, Louis Andriessen, György Kurtág, György Ligeti, Oliver Knussen, Magnus Lindber, Isabel Mundry tra gli altri.
 
MONZA VISIONARIA 2018 – ANIMA MUNDI - PROGRAMMA SINOTTICO
 
martedì 22 maggio /PASSATO
 
ore 21.00 | Duomo di Monza | Spiritual Music
ANIMA MUNDI (prima esecuzione assoluta)
Atlantis Trio (Italia/India)
Roberto Olzer piano | Deobrat Mishra sitar | Prashant Mishra tabla
Ingresso libero con donazione suggerita per il restauro della facciata del Duomo
Prenotazione dei posti in prima fila con donazione on line prima del concerto (posto garantito)
 
ore 22.30 | TeaRose Deli Monza | Spiritual Food
ANIMA MUNDI PARTY
Fana DJ set
 
mercoledì 23 maggio
 
ore 21.00 | Chiesa di S. Michele Arcangelo - Oreno di Vimercate  | Spiritual Music
SANTUR (prima esecuzione assoluta)
Trio Visionario (Iran/Germania)
Alireza Mortazavi  santur | Markus Stockhausen tromba e flicorno | Tara Boumann clarinetti
Ingresso libero fino esaurimento posti disponibili
100 posti nelle prime file riservati a chi vorrà sostenere il festival con una donazione minima di 5€
 
giovedì 24 maggio
 
ore 21.00 | Centro Yoga Sadhana | Spiritual Body&Mind
YOGA BEAT 
Obliquido | Silvia Paonessa yoga e guida | Domenico Toscanini piano, synt, live music
Prenotazioni on line sul sito di Monza Visionaria - (solo 20 posti disponibili)
 
venerdì 25 e sabato 26 maggio
 
ore 19.00 | Villa Reale | C'era una volta il Manga durata 60’
Visita guidata alla mostra negli Appartamenti Privati e Belvedere, secondo Piano Nobile
€13,25 comprensivi di prevendita Info e prenotazioni: 039.2240024 villarealemonza@bestunion.com.
 
dalle 19.00 alle 21.30 VISITE SPECIALI AGLI APPARTAMENTI REALI
biglietti €  9,50 comprensivi di prevendita Info e prenotazioni: 039.2240024villarealemonza@bestunion.com.
 
ore 20.00 > 24.00 VISITA VISIONARIA in cuffia wireless con la voce di Alessio Bertallot e il racconto di Andrea Taddei
 
ore 21.30 > 24.00 | Roseto della Reggia | Notturni al Roseto | Le mille e una notte #1
Biglietti: € 5 in prevendita - €7 alla porta - €2 under 12 - Prevendita ProMonza e Vivaticket
 
sabato 26 maggio
 
ore 18.00 >19.00 | MONZA PARADE musica e danza indiana itinerante nel centro storico
con Jaipur Maharaja Brass Band
 
domenica 27 maggio 
 
ore 15.00 >18.00 | Piano Nobile di Villa Reale
PIANO NOBILE  
h.15.00>16.15 Circle Songs con Arsene Duevi
h 16.30 Concerto con Viviana Lasaracina
h.17.30 Vox Populi performance con Massimo Giuntoli
h 15 >18 Proiezione in Loop: Anima Mundi (1991), Durata: 28', di Godfrey Reggio Musica Philip Glass
ore 18.30 | Cinema Capitol Monza
EARTH – un giorno straordinario (2017), di Richard Dale, Peter Webber, con Robert Redford (95’)
Biglietti: 7-5€
MONZA VISIONARIA 2018 è 
 
promossa da 
Comune di Monza e Musicamorfosi
 
con il patrocinio di
Consiglio Regione Lombardia
Reggia di Monza
 
e con il patrocinio e il contributo di 
Fondazione Cariplo
Fondazione della Comunità di Monza e Brianza
Comune di Vimercate
Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza
 
con il patrocinio di 
Consolato Generale dell’India
Goethe-Institut Mailand
 
con il sostegno di 
Gruppo ACSM
Agam Enerxenia
Sorgente Oreno
BCC Carate Brianza
MGB Magazzini Generali della Brianza
 
con la collaborazione di 
Duomo di Monza
Fondazione Gaiani
Museo e Tesoro del Duomo di Monza
Gioventù Musicale d’Italia
Parrocchia di S. Michele Arcangelo di Vimercate
Associazione Italiana della Rosa | Candy
Nuova Villa Reale spa | Cultura Domani
Anteo Spazio Cinema
Centro Yoga Sadhana
Tearose Deli
 
media partner 
LifeGate | Il Cittadino | Mb news
 
a cura di 
Musicamorfosi | www.musicamorfosi.it
direzione creativa Saul Beretta