Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Monza Visionaria 2018
presenta
 
Notturni al Roseto 2018
Le mille e una notte #1Venerdì  25 e sabato 26 maggio 2018 dalle 21.30 a mezzanotte
Monza, Roseto della Reggia di Monza
Viale Cesare Battisti 1
 
Biglietti: € 5 in prevendita / €7 alla porta / €1 under 12 - Prevendita ProMonza e Vivaticket
 

La XV edizione dei Notturni al Roseto di Musicamorfosi, intitolato La mille e una notte #1, in programma venerdì 25 e sabato 26 maggio dalle 21.30 a mezzanotte, nel monzese roseto di Villa Reale ci porta in un viaggio salgariano tra le meraviglie dell’estremo Oriente e la psichedelia d’Occidente, accostando il pop-rock à la mode di Pepperland, mitica città del Sergent Pepper dei Beatles, l’etno-jazz diBlue Pepper, leggendario album di Ellington (Grammy per il jazz nel ‘68), a suggestioni provenienti d’altri capolavori del vasto universo musicale e cinematografico degli anni Sessanta.
 
Il Notturno – esclusivo format di spettacolo firmato Musicamorfosi, dove tutto accade contemporaneamente - prevede quest’anno la compresenza di otto postazioni musicali e multimediali. Protagonisti musicali dell’avventura sono Giovanni Falzone con il programma del suo nuovo album Far East Trip, in uscita venerdì stesso, il Phase Duo, con la sua raffinata proposta electro minimal, Camilla Barbarito, definita la “madonnina dadaista” (Internazionale), grazie alla sua capacità di vestire musicalmente qualsiasi parte, accompagnata al pianoforte da Gianluca Di Ienno e ancora Mariangela Martino, Roberto Zanisi, Nicoletta Tiberini e Valerio Scrignoli. Una performance indo-gitana dellaJaipur Maharaja Brass Band, in libero movimento nel giardino, si snoderà tra le “stazioni”, trascinando con sé un rumoroso corteo di gonne svolazzanti, tamburi, ottoni, turbanti, con tanto di fachiro e danzatrice.
 
Nella postazione n. 1, intitolata “SERGENT PEPPER (una storia psichedelica)”, Camilla Barbarito, voce Gianluca Di Ienno, piano e sintetizzatori analogici vintage presentano una psichedelica rilettura di uno fra i più famosi album della storia del rock, Sgt. Pepper's dei Beatles (a 50 danni dall’uscita dell’album), rendendo omaggio alla forte presenza e influenza della musica indiana nel disco e alla minimal music degli anni’60. Nella complementare postazione n.2, “YELLOW SUBMARINE (un’altra storia psichedelica)”scorrono le immagini del film d’animazione Yellow Submarine (Georges Dunning, 1968), di cui sono protagonisti i Fab Four , con i paesaggi surrealisti e pop art dell'illustratore tedesco Heinz Edelman.
 
La postazione n. 3 accoglie la performance live di Giovanni Falzone e della sua band (Massimo Marcer, alla tromba, Massimiliano Millesi, al sax tenore e baritono, Andrea Baronchelli al trombone e basso tuba e Alessandro Rossi, alla batteria) nel programma musicale al centro della sua ultima fatica discografica,“FAR EAST TRIP”, in contemporanea uscita per l’etichetta Musicamorfosi. L’album riecheggia il sound dell’omonima suite di Duke Ellington che, sull’onda delle impressioni raccolte in un lungo viaggio in medio e estremo oriente tra ’66 e ‘67, scrive una suite di grandissimo successo con cui vince il Grammy per il Jazz nel 1968. Una vera e propria giungla di note che Giovanni Falzone rilegge e cui accosta quattro brani originali frutti di un altro viaggio, un vero e proprio trip psichedelico - di natura musicale -  a cavallo di Estremo Oriente e Jazz: A tourist point of view,  Blue Bird of Delhi (Mynah), Blue Pepper (Far east of the Blues) e Amad. A questi si accostano altrettanti brani originali di Falzone, concepiti e scritti come omaggio al pensiero musicale del Duke: Quarte imperfette, Il piccolo Merlo, Caligola e Circular Blues. Ne viene fuori un mix intrigante di old & new jazz con esplosioni di lontano oriente. La postazione sarà circondata dalla Jaipur Maharaja Brass Band: una gipsy brass band rajasthana con tanto di danzatrice e fachiro, i cui membri intonano melodie indiane, provenienti dalla potente  e millenaria tradizione folk del Nord, mescolate con temi popolari dei film di Bollywood e con un tocco di musica classica Hindustan. La postazione n.4 è dedicata ai fan del celebre sceneggiato televisivo Sandokan di Sergio Sollima, con Kabir Bedi e Carole Andrè, di cui sarà possibile godersi alcuni frammenti, attorniati dalle rose.
 
La postazione n.5 è intitolata “INDIAN PHASE (una storia tra violino, sitar, monochord e elettronica)”e propone la performance del Phase Duo di  Eloisa Manera, al violino con Stefano Greco, al monochord e live electronics. La fonte d’inspirazione in questo caso risale a due incontri compiuti da Ravi Shankar: nel 1967, con il celebre violinista Yehudi Menhuin, con cui dà vita a un album che vince il Grammy per il miglior disco di musica classica nel 1968.  E, nel 1990, con Philip Glass, da cui nasce un album che mette insieme il mistico e il trascendentale. Phase Duo omaggia e rilegge questi fortunati incontri con una sequenza di 3 originali riletture di Riley, Reich, Glass/Shankar. La postazione n.6, BOLLYWOOD SISTERS, è dedicate è alla danza in stile Bollywood e alla belly dance, che scorre in film, sugli schermi di plexiglass.
 
Della postazione n.7, LE MILLE E UNA NOTTE è protagonista la voce dell’attrice Mariangela Martino,che girando e girovagando per il Roseto, come una moderna Sheherazade incanta e incatena alle storie, con l’aiuto di Roberto Zanisi, alle corde e percussioni orientali, gli ormai distratti e disorientati ascoltatori. Infine, regina della postazione n.8 *: FLOWER POWER è la voce Nicoletta Tiberini, accompagnata daValerio Scrignoli chitarra elettrica, in un excursus lungo gli anni ’60 alla scoperta del rock psichedelico, intriso di cultura hippie. Un mix di rock, folk, psichedelia e improvvisazione.
 
In occasione dei Notturni, Villa Reale di Monza arricchisce la sua offerta culturale proponendo visite guidate speciali, garantendo l’apertura straordinaria fino alle ore 21.30: il percorso C'era una volta il Manga, dedicato alla storia del fumetto dalle prime forme di narrazione per immagini nei libri illustrati indiani e nelle stampe ukiyo-e giapponesi, fino ai fumetti digitali di ultima generazione (Appartamenti Privati e Belvedere) e le Visite alle Sale di Rappresentanza e al grande Salone delle Feste, eccezionalmente accompagnati dallo staff di storici dell’arte di Villa Reale. L’Avancorte della Villa resterà accessibile dalle 20 alle 24 per poter assaporare una Visita Visionaria, immersione guidata in cuffie audio wireless nelle suggestioni storiche, musicali, architettoniche nel Cortile della Reggia, accompagnati dalla compilation Le mille e una notte #1 a cura di Saul Beretta, o dalla voce di Alessio Bertallot, su testo di Andrea Taddei (Info: Canale 1: Visita Visionaria di Villa Reale voce  Alessio Bertallot  | testo Andrea Taddei - Canale 2: Le mille e una notte #1 tra Sandokan e Sherazade, musica, parole, visioni esotiche e notturne mix musicale e ideazione Saul Beretta).
Il noleggio temporaneo delle cuffie costa €2, previa consegna del documento. Disponibile fino a esaurimento delle cuffie disponibili.
 
  
MONZA VISIONARIA 2018 – ANIMA MUNDI – CALENDARIO SINOTTICO
ULTIMI APPUNTAMENTI
 
domenica 27 maggio 
 
ore 15.00 >18.00 | Piano Nobile di Villa Reale
PIANO NOBILE  
h.15.00>16.15 Circle Songs con Arsene Duevi
h 16.30 Concerto con Viviana Lasaracina
h.17.30 Vox Populi performance con Massimo Giuntoli
h 15 >18 Proiezione in Loop: Anima Mundi (1991), Durata: 28', di Godfrey Reggio Musica Philip Glass
ore 18.30 | Cinema Capitol Monza
EARTH – un giorno straordinario (2017), di Richard Dale, Peter Webber, con Robert Redford (95’)
Biglietti: 7-5€
 
 
MONZA VISIONARIA 2018 è 
 
promossa da 
Comune di Monza e Musicamorfosi
 
con il patrocinio di
Consiglio Regione Lombardia
Reggia di Monza
 
e con il patrocinio e il contributo di 
Fondazione Cariplo
Fondazione della Comunità di Monza e Brianza
Comune di Vimercate
Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza
 
con il patrocinio di 
Consolato Generale dell’India
Goethe-Institut Mailand
 
con il sostegno di 
Gruppo ACSM
Agam Enerxenia
Sorgente Oreno
BCC Carate Brianza
MGB Magazzini Generali della Brianza
 
con la collaborazione di 
Duomo di Monza
Fondazione Gaiani
Museo e Tesoro del Duomo di Monza
Gioventù Musicale d’Italia
Parrocchia di S. Michele Arcangelo di Vimercate
Associazione Italiana della Rosa | Candy
Nuova Villa Reale spa | Cultura Domani
Anteo Spazio Cinema
Centro Yoga Sadhana
Tearose Deli
 
media partner: 
LifeGate | Il Cittadino | Mb news
 
a cura di Musicamorfosi www.musicamorfosi.it  - direzione creativa Saul Beretta