Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Autopsia, resta un mistero la morte del cigno.

Era stato trovato privo di vita l'8 maggio al Parco di Monza.

 Era stato trovato senza vita l'8 maggio scorso alla cascina Bastia nel Parco di Monza, ma la sua morte era avvolta nel mistero, anche perché non presentava alcuna lesione esterna. Il referto autoptico eseguito dal Distretto Veterinario dell'ATS di Monza e Brianza, dove era stato portato per ulteriori accertamenti, ha permesso di fare un po' di luce sulla scomparsa di questo bellissimo esemplare di cigno reale. L'esame, infatti, avrebbe rilevato la presenza di un grosso coagulo di sangue esteso a circondare completamente il cuore, il che permetterebbe di attribuire la causa della morte a un'emorragia interna. Il mistero è che cosa abbia provocato questa emorragia, se siano state cause naturali o  fattori esterni (una fuga, uno spavento).