Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Erme Ripa e Monza

 24 giugno – 22 luglio 2018

Palazzo dell’Arengario – Monza

 Inaugurazione: Sabato 23 giugno 2018, ore 18.00

 

Dal 24 giugno al 22 luglio 2018 Monza omaggia Erme Ripa, pittore, grafico, designer e consulente culturale di spicco nel panorama artistico - culturale monzese del Novecento.

La mostra, promossa dall’Amministrazione comunale, è articolata in tre sezioni: la prima illustra la lunga carriera di pittore attraverso l’esposizione di una quarantina di opere, acquerelli e disegni preparatori; la seconda, il ruolo di consulente culturale per l’Amministrazione comunale svolto nella Monza degli anni Trenta attraverso materiali documentari e fotografici; infine l’attività nel campo della grafica e delle altre arti, tra cui quella della lavorazione del vetro, svolta a Venezia.

“Una nuova occasione per proseguire nel percorso di valorizzazione dei maestri dell'arte del Novecento monzese - spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alla Cultura Massimiliano Longo La mostra in Arengario ripercorre e illustra al pubblico la variegata attività di Erme Ripa, artista dalla forte vocazione creativa che spaziava dalla pittura, alla grafica e all’illustrazione, fino alle arti applicate. Di particolare interesse anche la ricostruzione del clima culturale della Monza degli Anni Trenta, quando le sue collaborazioni con l’Amministrazione si intensificarono per importanti realizzazioni in città, come la sistemazione della Pinacoteca Civica e dell’Archivio storico”.

Biografia:

Erme Ripa nasce il 3 gennaio 1900 a Castel San Giovanni (Piacenza). All’età di sette anni la sua famiglia si trasferisce a Monza. Nel 1922 si diploma all’Accademia di Brera e consegue l’abilitazione all’insegnamento delle materie artistiche.

Presente alle più importanti mostre collettive alla Permanente di Milano e a Monza, dagli anni Trenta affianca all’attività pittorica un’intensa attività di promotore culturale per il Comune di Monza. Redattore della “Rivista di Monza” e del “Popolo di Monza” è tra i fondatori della “Settimana Monzese di San Giovanni”, curatore dell’allestimento della Pinacoteca Civica e del Museo Civico e del riordino dell’Archivio Storico Comunale.

Oltre all’insegnamento presso l’Istituto superiore delle industrie artistiche (ISIA) alla Villa Reale di Monza, nel 1936 inizia la sua esperienze nell’arte muranese del vetro che lo porta nel 1936 a trasferirsi a Venezia come direttore artistico della VAMSA di Murano.

Ripa fa ritorno a Monza nel 1940 e nonostante la guerra e gli sfollamenti prosegue la sua attività di pittore, mentre dopo il 1945 si iscrive con Anselmo Bucci alla nuova Società degli Indipendenti di Milano. La sua ultima mostra personale è del novembre 1972 alla Galleria Civica di Monza, mentre la prima antologica postuma gli viene dedicata nel 1980 alla Pinacoteca Civica.

 Erme Ripa e Monza

Palazzo dell’Arengario, piazza Roma, Monza

Inaugurazione: 23 giugno 2018, ore 18.00 con la partecipazione di Edoardo Testori noto critico e storico dell’arte.

Apertura mostra: dal 24 giugno al 22 luglio 2018

Orari:

da martedì a venerdì: 16.00–20.00 

giovedì apertura supplementare serale: 21.00-23.00

sabato, domenica e festivi: 10.00–13.00 / 16.00–20.00

Lunedì chiuso.

Ingresso libero.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)