Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Ambito territoriale di Monza: siglato il Piano di Zona 2018-2020

 Monza, 28 giugno 2018. E’ stato siglato oggi, presso la sede del Comune di Monza, l’accordo di programma per l’attuazione del Piano di Zona 2018-2020, il documento diprogrammazione degli interventi e dei servizi sociali per i tre comuni dell’ambito: Monza, Brugherio e Villasanta.

I firmatari. Hanno sottoscritto l’accordo il Sindaco di Monza Dario Allevi, il Sindaco di Brugherio Marco Troiano, il Vicesindaco di Villasanta Gabriella Garatti, il Direttore Generale dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Monza Matteo Stocco, iDirettore dell’Agenzia di Tutela della Salute della Brianza Massimo Giupponi, il Vicepresidente della Provincia di Monza e Brianza Concettina Monguzzi e il Presidente dell’Assemblea di Distretto Monza Paola Buonvicino.

“Stiamo impostando progettualità allargate e gestioni associate in grado di intercettare i nuovi bisogni delle famiglie prima che diventino un problema difficilmente risolvibile - ha anticipato il Sindaco Dario Allevi - E’ un metodo che punta ad intervenire sulla fascia grigia, quella cosiddetta ‘vulnerabile’, per fornire strumenti concreti alle persone in difficoltà che diano loro un aiuto capace di farli uscire da un momento di crisi, spesso legato ai problemi lavoro-casa-reddito”. 

“Sono molto soddisfatta del grande lavoro di squadra svolto a ritmo serrato negli ultimi mesi per raggiungere questo risultato - ha spiegato l’Assessore alle Politiche Sociali  Désirée Merlini, anche in qualità di Presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’ambito distrettuale di Monza – Essere giunti alla sottoscrizione entro il 30 giugno ci consentirà infatti di ottenere la premialità massima da parte di Regione Lombardia, pari a 30.000 euro: un riconoscimento che premia lo sforzo di programmazione sovralocale e l’attività di coprogettazione che vorremmo si confermassero stile di lavoro condiviso anche per i prossimi anni”.

Il Piano di Zona 2018-2020L’Ufficio di Piano - che gestisce annualmente risorse pari a circa 4 milioni di Euro all’anno - analizza i bisogni dei cittadini, indica obiettivi e priorità di intervento e individua strumenti e risorse in grado di rispondere alle esigenze sempre più complesse dei cittadini, anche mettendo in campo interventi sperimentali e gestioni associate.

Le priorità. Le linee di intervento prioritarie individuate partono dal supporto alle famiglie con rilevanti fragilità e dal rinforzo degli interventi a favore dei nuclei familiari vulnerabili. Una seconda linea di azione riguarda i minori e le loro famiglie; seguono attività di comunicazione e informazione idonee a facilitare l’accesso ai servizi. Tra gli obiettivi anche la gestione associata tra Comuni di servizi e interventi.

La spesa sociale. La spesa sociale complessiva dell’ambito di Monza ammonta a 36 milioni di Euro e si caratterizza per l’importante investimento nell’area ‘minori-famiglia’ che ammonta al 38,33% rispetto al totale, la quota più elevata raffrontata agli altri ambiti provinciali; seguono le spese per disabili pari al 23,72% e servizi sociali e sanitari; agli anziani è destinato il 4,3% della spesa complessiva e il 5,65% a situazioni di emarginazione e povertà.

Un primo bilancio del REI - Reddito Sociale di InclusioneUna indicazione importante in tema di analisi della vulnerabilità arriva dal primo bilancio del REI - Reddito Sociale di Inclusione, attivo dall’inizio del 2018: ad oggi ammontano a 948 le richieste totali presentate all’ambito, di cui 787 a Monza, 124 a Villasanta e 37 a Brugherio.

Ancora sul fronte della vulnerabilità un progetto che ha riscosso particolare successo è stato Kairos, che in un anno ha ricevuto 233 richieste da parte di cittadini e famiglie suibisogni lavoro – casa - reddito: a loro disposizione soluzioni personalizzate in grado di prevenire situazioni di vera fragilità e disagio.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)