Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Istituito il tavolo promotore per realizzare il progetto “Dementia Friendly Community”

Un Tavolo promotore per realizzare il progetto “Lissone comunità amica per i malati di demenza” e per sensibilizzare la popolazione al problema della demenza e dell’accoglienza nel contesto cittadino delle persone affette da questa patologia.

La Giunta Comunale ha deliberato l’istituzione di un Tavolo che dia contenuto operativo alla scelta voluta dall’Amministrazione Comunale di adesione al progetto nazionale della Federazione Alzheimer Italia dal titolo “Dementia Friendly Community”.

Il primo passo, come anticipato lo scorso marzo in fase di presentazione dell’iter progettuale, sarà rappresentato proprio dall’attivazione di un tavolo promotore di coordinamento del progetto: ne farà parte l’Amministrazione Comunale nella persona dell’Assessore alla Persona, Anna Maria Mariani, e del Dirigente dei servizi alla persona, il Presidente della RSA Agostoni, il presidente della Commissione sociale, i rappresentanti locali dell’ ATS e ASST, i responsabili delle Associazioni che già sul territorio si occupano di queste problematiche ( Aral, Auser) ed una rappresentanza dall’Associazione Familiari dei pazienti con demenza.

Lo scopo fondamentale della costituzione di un tavolo promotore, seguendo le indicazioni del progetto nazionale, sarà quello di creare una città accogliente che sappia facilitare le relazioni e gli spostamenti dei pazienti affetti da demenza.

In particolare, la città sarà investita da una fitta di serie di azioni progettuali che avranno come obiettivo quello di portare una sempre maggior conoscenza della patologia.

Partendo da una mappatura del territorio, l’obiettivo sarà quello di diffondere a livello locale informazioni sugli aiuti e sulle strutture. Il materiale sarà distribuito negli ambulatori, presso l’Ufficio Servizi sociali e in tutte le strutture rivolte all’utenza debole.

All’aspetto informativo, sarà affiancato quello formativo: prevista la partenza di corsi di formazione per personale degli enti pubblici (agenti di Polizia locale, bibliotecari, ecc), per i gestori di esercizi commerciali di vicinato, di bar o locali di aggregazione, per badanti o care giver.

Lissone, 10 Luglio 2018

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)