Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Domenica 7 ottobre 2018 ore 11-18

RAIWAY – Centro RAI, Parco di Monza 

LE ONDE DELL’ARCHITETTO

Alla scoperta del Centro Rai di Gio Ponti, delle sue linee, delle sue curve. 

Nell’ambito del Festival del Parco di Monza, che avrà luogo il 6 e 7 ottobre, la Delegazione FAI Monza propone visite culturali all’edificio che ospita il centro di controllo televisivo di RAI WAY, inaugurato nel 1954.

Ancora oggi è pienamente operativo per garantire l’ottimale gestione delle reti, controllare la qualità dei segnali trasmessi e mantenere l’ordine e la regolarità delle onde radio.

La sede allora prescelta doveva quindi essere lontana da edifici, linee elettriche, rilievi, rimanendo comunque facilmente accessibile e non edificabile. Così l’area del Parco di Monza, già ricca di edifici storici, si è arricchita di una costruzione all’avanguardia, firmata dai progettisti Gio Ponti, Alberto Rosselli e Antonio Fornaroli, tre prestigiose firme dell’architettura del ‘900. 

Partendo da uno studio di massima della RAI e dalle esigenze da essa indicate i progettisti pensarono di dare all’edificio una forma evocativa che riproduce la sezione di una parabola televisiva, sovrastata da una torretta in legno, che ricorda una grande manopola.

Dietro il centro si trovano un piccolo giardino, un boschetto di bambù, un laghetto con i pesci rossi.

Le visite, a cura della Delegazione FAI Monza, permetteranno di scoprire il grande fascino di un edificio che coniuga l’eccellenza tecnologica con un’architettura fantastica e senza tempo, una costruzione rimasta pressoché invariata nei decenni, che custodisce ancora moltissimi elementi di arredo originali. Vi sveleremo la storia e i segreti di una costruzione che sembra essersi delicatamente posata nel verde del parco, con cui continua a dialogare con discrezione.

Dalle ore 11 alle ore 18, ultima visita alle ore 17.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)