Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Piano di Diritto allo studio, stanziati 2,5 milioni di euro

Quasi 2,5 milioni di euro per interventi a supporto del Diritto allo studio nell’annualità scolastica 2018/2019. Una spesa che servirà per facilitare la frequenza nelle scuole dell’infanzia e dell’obbligo, garantire pari opportunità a tutti gli studenti, favorire le innovazioni educative e didattiche, oltre che a supportare i giovani nel percorso di orientamento scolastico e professionale.

Anche per il nuovo anno scolastico, l’Amministrazione proseguirà gli interventi per rafforzare le azioni in ambito educativo e formativo.

Rispetto al precedente anno scolastico, è stato previsto un incremento di € 20.000 (€ 75.000 in totale) per interventi di qualificazione dell’offerta formativa in cui rientrano specifici interventi riguardanti la qualità dell’istruzione con sostegno a progetti didattici (fra cui laboratori musico-teatrali, potenziamento della lingua inglese e iniziative per la legalità); ulteriori € 9.000 sono stati destinati alle attività di promozione sportiva.

Sempre per la nuova annualità scolastica, è stato previsto per la prima volta un contributo specifico di € 16.500  per iniziative educative sulla legalità e per la prevenzione delle dipendenze, nell’ambito del più ampio progetto dell’Amministrazione Comunale.

Nel 2018 è stato inoltre previsto uno stanziamento di € 134.000 (con incremento di circa € 90.000 rispetto all’anno 2017) nella direzione di un significativo adeguamento degli arredi previsti e per provvedere all’acquisto di nuovi arredi, come segnalato dalle scuole interessate.

Si conferma poi lo stanziamento di € 20.000 - già previsto nei due precedenti anni scolastici - da erogare ai tre Istituti Comprensivi a sostegno della realizzazione di corsi con metodologia CLIL (Content Language Integrated Learning), di corsi di conversazione e potenziamento della lingua inglese presso le scuole primarie lissonesi.

Con i fondi del Piano di Diritto allo studio, saranno come negli anni passati supportati gli interventi relativi a Trasporto scolastico per alunni con disabilità, Ristorazione scolastica, contributi per l’acquisto di materiali didattico di consumo, fornitura libri di testo e implementazione tecnologia wi-fi.

Azioni mirate per garantire pari opportunità formative riguarderanno l’integrazione degli alunni con disabilità, borse di studio e buoni libro per studenti meritevoli delle scuole secondarie di secondo grado, contributi alle scuole dell’infanzia paritarie, servizi di pre/post scuola, supporto agli alunni stranieri, servizio di consulenza psicopedagogica, prevenzione della dispersione scolastica.

Infine, previsti interventi di supporto alla popolazione giovanile e adulta anche attraverso il servizio di Orientamento e Ri-Orientamento scolastico rivolto a ragazzi frequentanti le scuole secondarie di primo e secondo grado, il Servizio Informagiovani, il Centro giovanile Cubotto e il sostegno alla genitorialità.

“Voglio sottolineare in particolare - afferma Renzo Perego, assessore all’Istruzione e allo Sport - gli aumenti dei finanziamenti che riguardano i progetti didattici, lo sport nella scuola e gli interventi relativi alla legalità. In questo modo l’Amministrazione Comunale dimostra di aiutare concretamente gli istituti scolastici lissonesi nel migliorare continuamente la qualità della propria offerta formativa. Altro deciso intervento riguarda il rinnovo degli arredi, senza dimenticare le borse di studio che sono aumentate sia nel numero che nella cifra”.

Lissone, 24 Settembre 2018