Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

La Misericordia: Meditazione teatrale, Sabato 12 dicembre 2015  al Cine Teatro San Luigi di Bellusco

Nell'anno della Misericordia voluto da Papa Francesco

L'associazione culturale Un palcoscenico per i ragazzi, il Comune di Bellusco, Amici della parrocchia, CineTeatro San Luigi Bellusco presentano:

La Misericordia

Da virtù della Santità a valore della convivenza in una società civile

Meditazione teatrale di e con Lucilla Giagnoni

Sabato 12 dicembre 2015 • ore 21.00 

presso il Cine Teatro San Luigi di Bellusco

Ingresso 7,00 euro

Prevendita presso il Cine Teatro i sabati precedenti dalle ore 20.30 alle 22.30

o presso i referenti dell’Associazione UN PALCOSCENICO PER I RAGAzzI

3383494698 (Irene C.) • 3397464926 (Roberto S.) • 3387951021 (Anna Valera.)

È possibile acquistare i biglietti la sera stessa dello spettacolo

La Misericordia

Carità: bellezza e nutrimento dell’Umanità.

Meditazione

musica di Paolo Pizzimenti | visual mapping di Massimo Violato

“Amerai il prossimo tuo come te stesso”.

“Beati i misericordiosi, perché riceveranno Misericordia”.

La Misericordia è beatitudine e virtù.

“Amerai il prossimo tuo come te stesso” oggi dagli esegeti viene anche tradotto con: “Amerai il prossimo tuo perché è come te stesso”.

C’è uno specchiarsi reciproco nell’Amore, nella Carità, nella Misericordia che nasce dal primo specchiarsi di Dio con l’Umano, del primo uomo con la prima donna, della madre col figlio attaccato al proprio seno.

Una beatitudine a specchio, che è un nutrirsi della bellezza dell’uno nell’altro. Su questa reciprocità, la beatitudine evangelica della Misericordia si erge a virtù morale e condivisa del vivere civile. Sulla Misericordia nascono e possono sopravvivere le stesse comunità umane, le città, tanto che prima ancora di costruire le mura, in molte comuni italiani, un tempo, si costruivano gli edifici della Misericordia dove si dava assistenza ai più deboli e bisognosi. Perché solo una civiltà che sa riconoscere l’importanza della cura anche degli ultimi può garantirsi un presente e un futuro.

La Misericordia è virtù e strumento per il raggiungimento della felicità.

.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)