Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

SP6 – secondo lotto: lavori in corso nel cantiere

entro un mese al via lo scavo del tunnel: sarà impiegata la tecnica “top- down” 

Monza, 26 novembre 2015. Si è svolto oggi a Monza, alla presenza del Presidente della Provincia Gigi Ponti, il sopralluogo tecnico sul cantiere per il completamento della SP6, che negli scorsi mesi aveva subito diversi stop and go anche a causa del fallimento dell’impresa vincitrice dell’appalto.

Da luglio 2015 la nuova impresa aggiudicataria - Ing. Leopoldo Castelli spa costruzioni, risultata la seconda miglior offerente - ha ripreso le attività preliminari necessarie all’allestimento e delimitazione dell’area di cantiere, rimozione dei rifiuti e taglio della vegetazione spontanea, posa e tracciamento della segnaletica verticale ed orizzontale temporanea.

Il cantiere: Ad oggi risultano quasi completati i lavori di spostamento e adeguamento dei sottoservizi: risultano conclusi, in particolare, quelli in capo a Gelsia Reti (gas) nella zona antistante l’accesso al Pronto Soccorso del Ospedale San Gerardo, mentre restano da eseguire quelli in via della Fortuna. Sono tuttora in corso le attività di spostamento fognature, rete acqua, rete elettrica in sottosuolo e corpi illuminanti.

La viabilità provvisoria: in base agli accordi tra Provincia e Comuni interessati, si è provveduto ad ottimizzare il progetto di viabilità provvisoria di cantiere. Ciò comporterà la modifica viabilistica per quasi tutta la durata del cantiere nell’ambito tra via Boito – via Cadore – via della Fortuna – via Nobel, senza alcuna interruzione del traffico. L’assetto così individuato verrà realizzato al termine delle attività di spostamento e adeguamento dei sottoservizi.

L’imprevisto: Durante i lavori per la realizzazione della nuova viabilità, sono stati rinvenuti in un’area in prossimità dell’innesto sulla rotonda della Birona, materiali di risulta contenenti amianto, tali da dover sospendere temporaneamente i lavori senza tuttavia inficiare il cronoprogramma, mentre le analisi specifiche non hanno rilevato inquinanti nel terreno.

Sono tuttora in corso le procedure di legge per la rimozione di quanto rinvenuto, al fine di riprendere al più presto e in sicurezza le attività. Contestualmente, in altra area sita in corrispondenza di via Nobel, sono in corso le operazioni di rimozione e smaltimento di lastre contenenti amianto, abusivamente rinvenute all’interno dell’area di cantiere.

Il cronoprogramma di cantiere per i primi mesi del 2016: Oggi sono in corso le attività di scavo per lo sbancamento necessario alla posa dei micropali in corrispondenza di via Boito – lato Ovest. In cantiere sono presenti 3 escavatori e una pala caricatrice, mentre la macchina perforatrice per i micropali arriverà nel giro di 10 giorni.

I tempi: i tempi contrattuali per l’esecuzione dei lavori sono pari a 750 giorni naturali e consecutivi a partire dal 4/11/2015: la data ultima è fissata, pertanto, al 23/11/2017. 

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)