Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Monza, 25 novembre 2015 - Il Consiglio comunale ha approvato la delibera che autorizza la vendita di una quota di azioni possedute dal Comune di Monza di Acsm – Agam, la multiutility quotata in borsa che opera nel campo dell’energia e dell’ambiente, partecipata dal capoluogo brianzolo con una quota del 29,1% e dal Comune di Como, che possiede un pacchetto del 24,8%. Al capitale dell’azienda concorre anche A2A con il 21,9% mentre il resto è flottante sui mercato azionario. Con il provvedimento il Comune autorizza la vendita, anche per lotti, di una quantità di azioni comprese tra un 1/6 e 1/3 di quelle attualmente detenute. Nella delibera viene stabilito che i proventi della vendita saranno destinati alla riduzione dei mutui contratti dall’amministrazione comunale, che produrranno inoltre, grazie al risparmio sugli interessi pagati sui mutui, un beneficio di parte corrente (utile quindi a finanziare i servizi erogati ai cittadini dal Comune) stimabile in un intervallo tra 335 mila 770 mila euro, a fronte di una riduzione della partecipazione ai dividendi stimabili tra 116 mila e 234 mila euro.

Ufficio stampa del Comune