Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Rinnovo delle cariche nel volontariato monzese: nuova presidenza e nuovi consiglieri per il Centro di  Servizio per il Volontariato di Monza e Brianza.

 

Il 19 Novembre 2015, il nuovo Consiglio del Centro di Servizio per il Volontariato per la Provincia di Monza e Brianza, istituito il 1 luglio 2009, ha eletto alla guida del nuovo mandato triennale Filippo Viganò, medico, ex Sindaco di Albiate, già Presidente del Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci dell’ASL di MB dal 2004 al 2009 e attualmente Presidente dell’Associazione Volontari Sovico.

Vice Presidente Vicario, Chiarella Gariboldi, Presidente di Associazione Stefania di Lissone, Vice Presidente Gemma Beretta, Presidente di Circolo Legambiente Laura Conti di Seveso.

“Assumo la Presidenza di una struttura già ben condotta dal precedente direttivo presieduto ottimamente da Giuseppe Pagani e con un efficiente staff. L’idea con il nuovo direttivo, è di continuare in modo incisivo ad essere al servizio di tutte le associazioni di volontariato”.

Alla base sociale di CSV, aderiscono 36 importanti realtà associative del territorio, il CSV MB si inserisce una rete nazionale di 72 Centri di Servizio, di cui 12 presenti in regione, coordinati a livello sia nazionale (CSVnet) che regionale (Coordinamento CSVnet Lombardia).

Il percorso di rinnovamento delle cariche è avvenuto con un affiancamento dei consiglieri uscenti, in confronto con i soci. Diversi gli incontri di formazione, organizzati dai tecnici del Centro nel 2015, al fine di migliorare le conoscenze sul sistema dei Centri di Servizio.

Il nuovo direttivo lavorerà per i prossimi tre anni con un programma che punterà alla lettura dei bisogni del territorio e all’integrazione delle risposte, in un’ottica di partecipazione allo sviluppo del nuovo welfare.

La provincia di Monza e Brianza presenta, dai dati del censimento ISTAT 2012, 2.982 istituzioni non profit con circa  53 mila volontari.

740 0rganizzazioni di volontariato di cui 301 iscritte ai registri regionali con circa 12.500 volontari. Sempre iscritte ai registri regionali delle organizzazioni abbiamo 18 associazioni di volontariato di Protezione Civile, 200 Associazioni di Promozione Sociale e Associazioni senza scopo di lucro, 550 Associazioni Sportive Dilettantistiche.

Nel quadro provinciale inoltre 800 gruppi tra Oratori, Pro Loco, Circoli Culturali, Parrocchie, circoli associativi non formalizzati.

I Centri di Servizio per il Volontariato (CSV) sono una realtà introdotta dalla Legge quadro n°266/91 nell’ambito degli interventi per lo sviluppo del volontariato. I CSV sono finanziati da una quota dei proventi delle fondazioni ex bancarie e controllate da un Comitato di Gestione. Sono organismi gestiti dalle stesse associazioni che svolgono la funzione di sostenere e qualificare l’attività di tutte le organizzazioni mediante interventi mirati, rispondendo così ai bisogni del volontariato in un contesto di autonomia, sussidiarietà e solidarietà. I Centri di Servizio, erogano i propri servizi gratuitamente a favore delle organizzazioni di volontariato negli ambiti della consulenza, della formazione, della promozione e della comunicazione.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)