Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email

Contrastare lo sfruttamento dell’accattonaggio: venerdì incontro pubblico e proiezione video finalista al premio Morrione

Monza, 22 ottobre 2015 – venerdì 23 ottobre alle ore 17.30, presso l’Urban Center (1° piano, sala E - Via Turati, 6) si terrà un incontro pubblico per discutere su come affrontare e contrastare l’accattonaggio forzato (La linea sottile tra disagio e degrado: approcci tradizionali e innovativi per risposte efficaci e rispettose della dignità umana), nell’ambito del quale sarà anche proiettato un interessante documentario video (30 minuti circa), finalista al premio Roberto Morrione, giornalista Rai scomparso nel 2011, sulle storie di bambini e disabili costretti dal racket a elemosinare nei centri urbani. Saranno presenti il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, il vicesindaco e assessore alla Politiche sociali, Cherubina Bertola, l’assessore alla Sicurezza, Paolo Confalonieri, il segretario generale di Fondazione Comunità Monza e Brianza, Marta Petenzi e Tiziana Bianchini, membro del consiglio CNCA (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza). Il video inchiesta, dal titolo “Non chiamateli mostri, storie di ordinaria schiavitù”, è stato realizzato sotto il tutoraggio del responsabile della redazione esteri del Tg3 Flavio Fusi, da Antonella Graziani, Valentina Valente, Michele Vollaro ed è stato finalista al Premio Morrione edizione 2013. Nel corso dell’incontro Paolo Cassani, membro della Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione, presenterà il progetto “No all’accattonaggio forzato”.

Ufficio stampa del Comune

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)