Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Aria di novità al Festival delle Lanterne Cinesi: da sabato tre diversi laboratori creativi, mostre e street food italiano. In arrivo anche piante e fiori orientali. Online il nuovo sito, completamente rinnovato con una guida alla scoperta delle magiche installazioni illuminate

Monza, 22 ottobre 2015 – Si amplia l’offerta del Festival delle Lanterne Cinesi, che l'Italia, dopo Gran Bretagna e Olanda, ospita a Monza fino a gennaio 2016. Principale attrazione la ricca esposizione di più di 30 installazioni realizzate a mano dagli artigiani della Provincia del Sichuan, promotrice del festival, ricoperte di seta colorata e illuminate a led, dal drago di 60 metri, alla pagoda alta 18 fino a quella che ospita tre elefanti completamente ricoperti di fine porcellana.

Nell'area festival tra viale Stucchi e viale Sicilia, da sabato prossimo adulti e bambini avranno la possibilità di frequentare gratuitamente tre diversi laboratori allestiti nell’area festival allo scopo di avvicinare ulteriormente i visitatori all’arte e alle tradizioni della millenaria cultura cinese. Al via un laboratorio di lingua, che permetterà di imparare a pronunciare qualche parola in mandarino e a scriverla, anche, utilizzando gli ideogrammi, gli affascinanti caratteri cinesi. Spazio alla creatività con la possibilità di dipingere piccole lanterne di carta e, infine, largo anche alla manualità con il laboratorio che insegnerà a lavorare foglie di palma per creare origami edecorazioni
Agli involtini primavera e alle pietanze tipiche della cucina cinese, preparate al momento da uno chef in una suggestiva pagoda rossa, si potrà accostare, in un ponte culturale tutto culinario, lo street food tipico italiano, dalla Puglia alla Lunigiana. Presente anche un truck vegano, con frutta e verdura di stagione, e un altro dedicato a un’eccellenza del Belpaese, la mortadella.

Fino al primo novembre si potranno poi ammirare i “Pinocchi” dipinti e scolpiti nell'ambito della mostra “Pinocchio giramondo”, ideata da Savi Arbola Appiani e dallo scultore Lino Monopoli, e organizzata dall'associazione Ponte degli Artisti. Intanto, però, si sta allestendo anche un’altra mostra, questa volta fotografica, che sarà “diffusa” per tutta l’area festival e permetterà al visitatore di conoscere meglio ilSichuan, la provincia da cui arrivano gli artigiani che, a mano, hanno realizzato i trentuno gruppi di installazioni presenti al Festival.

Novità anche attorno alle installazioni, che da sabato saranno accompagnate da una scenografia “green” di piante, arbusti e fiori, anche tipici del paese asiatico: un modo per far conoscere un altro importante aspetto della cultura cinese. Da oggi online anche il nuovo sito ( www.festivaldellelanterne.it ), completamente rinnovato nella grafica e ricco di contenuti, compresa una guida alla scoperta delle magiche installazioni. 

Dal giorno dell’inaugurazione, mercoledì 30 settembre, sono state oltre cinquemila le persone che hanno visitato il Festival delle Lanterne Cinesi e le sue installazioni illuminate. Il festival è aperto dal giovedì alla domenica dalle 17 alle 22. 9 euro il prezzo del biglietto d’ingresso per gli adulti. Gratis l’ingresso per i bambini minori di 3 anni e prezzi ridotti per le famiglie.

Per informazioni 331 6417213

www.festivaldellelanterne.it

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)