Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Print Friendly, PDF & Email

SEQUESTRATI QUATTRO ASTICI E DUE GRANCHI IN UN RISTORANTE-PESCHERIA IN CENTRO MONZA

Allertati da segnalazioni di cittadini monzesi, volontari della sede LAV di Monza e Brianza, agenti della Polizia Provinciale e Guardie Ecologiche Volontarie, sono intervenuti giovedì 15 ottobre, presso un Ristorante-Pescheria in centro Monza per sequestrare astici e granchi, tenuti vivi sopra il ghiaccio. Astici e granchi sono infatti animali che respirano con le branchie e tenerli fuori dall’acqua significa condannarli a lenta agonia. Il “Regolamento Comunale per il Benessere degli Animali” in vigore a Monza, poi, all’art. 42, vieta espressamente di detenere ittiofauna viva, fuori dall’acqua, o in vasche prive di ossigenatore o con temperatura dell’acqua non confacente alla specie, nonché di cucinare o bollire viva l’ittiofauna, e precisa che tali norme sono valide sia per le attività commerciali che per i singoli cittadini. Lo stesso Regolamento, all’art. 48 applica una sanzione amministrativa, per inosservanza delle norme dell’art. 42 di una somma da €. 100,00 a €. 500,00. La sede LAV di Monza e Brianza ringrazia gli agenti della Polizia Provinciale e le Guardie Ecologiche Volontarie, per la professionalità dimostrata e invita i cittadini a vigilare affinchè non si ripetano altre condizioni simili.

Monza, 16 ottobre 2015

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)