Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

La Scuola Agraria del Parco di Monza presenta il Direttore, arch. Filippo Pizzoni Dopo l’insediamento a luglio del Presidente, assessore Rosario Montalbano, e del nuovo Consiglio di Amministrazione, l’Ente nomina la nuova direzione

Da settembre 2015 il  Direttore della Scuola Agraria del Parco di Monza è Filippo Pizzoniarchitetto paesaggista, storico del giardino e docente dell’Ente.

Laureato presso la facoltà di architettura del Politecnico di Milano, si è specializzato in garden design presso la Inchbald School of design di Londra, e in conservazione di parchi e giardini storici presso l'Institute of advanced architectural studies dell'Università di York, nell’ambito di un programma CEE organizzato da Icomos-Ifla.

Nel 2000 ha fondato Amazing_studio, un laboratorio di progettazione che si occupa di progettazione di giardini e di restauro di parchi storici, sia pubblici sia privati, ed incentra la propria attività sullo scambio e la collaborazione tra diversi professionisti impegnati nelle ricerca e nella sperimentazione. Inoltre, è nel Consiglio direttivo di Orticola di Lombardia e in quello di Italia Nostra sezione Milano Nord-Boscoincittà

Il direttore è supportato, nello svolgimento delle proprie attività presso l’Ente, da Laura Bassi, vice direttrice, - Agronoma specializzata nella progettazione del verde.

Insegna riconoscimento degli alberi e degli arbusti,  repertorio vegetale, potatura degli arbusti,  progettazione di giardini in ambito privato presso la Scuola Agraria del Parco di Monza. Specializzata nella progettazione del verde in ambito privato dice del suo modo di lavorare: “un nostro progetto è il prodotto dell'interazione tra il luogo dove ci troviamo, i fruitori e le piante scelte. Consideriamo le necessità di ogni elemento inserito per garantire la futura armonia tra di essi, ponendo molta attenzione al dettaglio. Creiamo dei luoghi che non debbano diventare un peso manutentivo e che funzionino da soli senza l'intervento continuo dell'uomo.”

 

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)