Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

A seguito dell'interruzione del principale sentiero che attraversa la Valle della Nava e collega i centri di Casatenovo e Missaglia con i territori di Lomagna e del Parco dei Colli Briantei, molti cittadini e associazioni di Casatenovo e Missaglia hanno ritenuto doveroso incontrarsi nei giorni scorsi per organizzare una camminata simbolica utile a ribadire la fondamentale valenza pubblica dei sentieri e della loro libera fruizione.

I sentieri sono, infatti, un'indispensabile rete di accesso al nostro territorio e un elemento costitutivo del nostro paesaggio. Sul tema hanno lavorato molto in questi anni alcune associazioni casatesi insieme all'Amministrazione comunale mettendo in campo diverse azioni: la mappatura della rete sentieristica, la sua manutenzione, un progressivo lavoro di segnalazione dei principali percorsi ad opera dell'Associazione Sentieri e Cascine e, non ultimo, l'inserimento della rete sentieristica, con un'apposita tavola dedicata, nel Piano di governo del territorio (PGT) approvato lo scorso anno dal Consiglio Comunale di Casatenovo. Un documento utile per garantire maggiori tutele a salvaguardia dei sentieri tracciati.

Oggi questo lavoro vede uno “spiacevole intoppo”: una proprietà privata che con una recinzione interrompe uno dei principali percorsi sentieristici del Paese.

Negli scorsi mesi l'Amministrazione comunale, dopo diversi colloqui per risolvere in via bonaria la situazione, è stata costretta ad utilizzare lo strumento dell'ordinanza sindacale per disporre la riapertura del sentiero. A tutt’oggi la questione è ancora aperta e rimaniamo in attesa di sviluppi che speriamo possano essere positivi

Al di là della natura del singolo episodio, riteniamo molto preoccupante che su questo delicato tema si crei un precedente, questo poiché la maggior parte della rete sentieristica dei nostri Comuni insiste su terreni di privati cittadini. Non possiamo rassegnarci all’idea che percorsi di storico utilizzo possano essere chiusi dall'oggi al domani, senza riconoscerne il valore per la comunità come peraltro confermato anche dal PGT.

E' per questo motivo che vogliamo invitare tutti i cittadini interessati a prendere parte alla camminata del prossimo 11 ottobre 2015, con partenza alle ore 9.30 da piazza della Repubblica di Casatenovo o dal Parco di Villa Cioja (via Oberdan 8, Missaglia). Una manifestazione che avrà lo scopo di ribadire la fondamentale importanza della rete sentieristica per tutta la comunità. Una passeggiata insieme nella natura per poterne fare in futuro molte altre, senza ostacoli e sentieri sbarrati. 

Associazione Sentieri e Cascine Gruppo Valle Nava

C.A.I. di Missaglia

Sgurbat Runners

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)