Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

In 155 mila per il Gp, dieci mila in più rispetto al 2014. All’indomani della gara bilancio positivo per Monza e l’Autodromo: grande partecipazione in città e al circuito  

 Monza, 7 settembre 2015 – 154.500, 10 mila in più del 2014. A tanto ammontano gli appassionati di automobilismo che in tre giorni hanno fatto il loro ingresso nell’Autodromo nazionale di Monza per assistere all’86esima edizione del Gran Premio d’Italia. Uno spettacolo coronato dal podio per la Ferrari di Vettel, e impreziosito dalle Frecce Tricolori e dall’inno nazionale cantato dal trio il Volo, alla presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi, e seguito in tv – in diretta o differita - da 600 milioni di persone nel mondo e da quasi una su due in Italia. Una città che con MonzaGp ha accolto con tanto verde (1500 mq, tra alberi, giardini e, nell’anno di Expo, orti urbani) e decine di iniziative, tra cui un confronto tra il sindaco di Indianapolis Greg Ballard e il primo cittadino monzese, organizzate per intrattenere le decine di migliaia di cittadini e tifosi.  

Il bilancio delle attività in Autodromo e a Monza per intrattenere cittadini e tifosi in occasione della kermesse è stato fatto dal sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, alla presenza del presidente di Aci Milano, Ivan Capelli, dal direttore del circuito, Francesco Ferri, dagli assessori Carlo Abbà e Paolo Confalonieri, e dai rappresentanti delle Forze dell’ordine (Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza). 

“Abbiamo offerto all’Italia e al mondo intero uno spettacolo stupendo – commenta il sindaco – che ho fiducia riusciremo a riproporre ancora in futuro per tanti anni. Come dimostrano la passione che suscita l’evento, l’indotto e le occasioni di sviluppo economico, è evidente che per Monza il Gran Premio d’Italia è indispensabile, ma Monza è altrettanto indispensabile per la Formula1. E’ per questo che nei prossimi giorni continueremo a sostenere il negoziato per il rinnovo insieme alle istituzioni e a chi ne ha la titolarità. Dobbiamo continuare un lavoro che deve essere di squadra per affermare sempre di più che questa manifestazione è un punto di eccellenza per l'Italia. La presenza del premier Renzi – conclude il sindaco, sottolineando che sono trascorsi 30anni dall'ultima volta che un presidente del Consiglio ha presenziato al Gp d'Italia) ha testimoniato proprio questo, che Monza e il suo Gp sono un patrimonio di tutto il Paese”. 

Dopo due ore dal passaggio dell’auto di Hamilton sotto la bandiera a scacchi, alle 17.45 è terminato il deflusso delle auto sulla viabilità cittadina. Sono stati 78 mila i passeggeri trasportati dai bus navetta (più 10% rispetto al 2014) dai tre punti di partenza (stazione di Monza, parcheggi Est e Ovest) ai quali si aggiungono gli 11 mila tifosi giunti in Autodromo (stazione di Lesmo) direttamente dalla stazione di Milano centrale. 350 i volontari della protezione civile impegnati nel parco e in autodromo, più 20 Guardie ecologiche volontarie che non hanno rilevato gravi violazioni delle norme di tutela del parco di Monza; 136 i vigili monzesi che hanno gestito la viabilità, affiancati da decine di colleghi dei comuni limitrofi delle province di Monza e Milano. Durante il periodo della manifestazione sono state 150 le tonnellate raccolte in modo differenziato nel perimetro dell’Autodromo, 7 nel Parco e 3 in città.

Grande successo per MonzaGP, il contenitore di eventi promosso dal Comune, nel corso del quale sono passate nelle vie e nelle piazze del centro cittadino decine di migliaia di cittadini e appassionati, per assistere a più di una trentina di attività e iniziative rivolte ad adulti, giovani e soprattutto tanti bambini: sono stati infatti più di 4000 i piccoli che si sono registrati per partecipare ai laboratori e ai giochi promossi in piazza. 3500 le richieste di informazioni turistiche richieste da italiani e stranieri agli Infopoint allestiti nel corso della manifestazione, sostenuta da più di 30 sponsor, tra cui Acsm – Agam, Farmacom e Colombo Group. Molto visitato anche l’Infopoint per la prima volta allestito in città dall’Autodromo negli spazi di Engels&Voelker, presso il quale sono state fornite informazioni e venduti biglietti (scontati per i monzesi) per assistere alle gare. 

Una manifestazione per tutti, che si è svolta nella più totale tranquillità, senza incidenti di rilievo, come dimostrano i riscontri resi noti dalle Forze dell’ordine: le postazioni mobili presenti nei pressi dell’Autodromo hanno raccolto una ventina di denunce di furti e borseggi e sequestrato 23 biglietti falsi.

Ufficio stampa del Comune

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)