Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

USB DICE NO AL FESTIVAL NEONAZISTA DI CANTU’.

Le federazioni del sindacato Unione Sindacale di Base (USB), di Lecco e Monza, aderiscono all'appello contro l'ennesimo festival neonazista che si terrà, speriamo di no, a Cantù il 12 settembre. USB condanna l’ennesima decisione dell’Amministrazione comunale di Cantù che ha scelto, politicamente,  di concedere la spazio affinché si tenga il festival neonazista nel mese di settembre. Con questa scelta politica, seppur indirettamente, l’Amministrazione di Cantù, di fatto, contribuisce ad alimentare il clima di intolleranza, razzismo e neofascismo che caratterizza il contesto politico attuale, ciò in aperta violazione del dettato della Costituzione Italiana. Ricordiamo che la Costituzione della Repubblica Italiana  vieta la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto Partito Nazionale Fascista e la sua apologia. Divieto che ha assunto forma giuridica di reato penale con la legge del 20 giugno 1952 -  n. 645. Richiamiamo l'Amministrazione Comunale di Cantù a fare rispettare le leggi italiane e a revocare l’autorizzazione.

Invitiamo i lavoratori, tutti gli antifascisti e democratici, a partecipare alle iniziative contro il festival nazifascista e a chiederne la cancellazione.
Indietro non si torna!
USB Lecco – Monza

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)