Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

COMUNI RICICLONI 2015

Il Comune di Monza ha ottenuto un importante riconoscimento all’interno della campagna “COMUNI RICICLONI” promossa da Legambiente. La nostra amministrazione ha ricevuto una “menzione speciale” dal CiAl (Consorzio  imballaggi in alluminio) per l’iniziativa TENGA IL RESTO. Il progetto, nato a seguito della sottoscrizione da parte del Comune di Monza della “Carta per una Rete di Enti Territoriali a Spreco Zero” che prevede, per gli enti locali aderenti, la messa in atto di iniziative volte a limitare lo spreco di risorse ed energie, si è concretizzato con la distribuzione di circa centomila vaschette in alluminio in 30 ristoranti della città, per portare a casa i pasti non completamente consumati. La scelta dell’alluminio, che rappresenta l’imballaggio perfetto per conservare il cibo in eccesso, è nata grazie alla collaborazione fra Monza e  il Consorzio CiAl. Le centomila vaschette, personalizzate secondo il messaggio dell’iniziativa, sono state infatti fornite dal Consorzio e distribuite nei punti ristorativi cittadini che hanno aderito all’iniziativa. TENGA IL RESTO rappresenta per Monza, e per i nuovi Comuni che aderiranno, un’azione concreta che lega tre messaggi importanti: la lotta allo spreco alimentare, la raccolta differenziata e l’avvio al riciclo degli imballaggi, in particolare delle vaschette in alluminio, riciclabili al 100% e infinite volte. “Ci fa molto piacere che il nostro Comune abbia ottenuto questo riconoscimento” precisa Atos Scandellari presidente del locale Circolo Legambiente. “Tenga il resto è parte di un piano biennale, attivato all’inizio del 2014, con il quale il Comune si prefiggeva di ridurre i rifiuti prodotti dai cittadini, aumentare la raccolta differenziata e ridurne i costi. Ci auguriamo che questo riconoscimento sia propedeutico per riuscire a realizzare questi tre importanti obiettivi.” “Inoltre” conclude Scandellari “chiediamo all’Amministrazione e alla società che gestisce la raccolta dei rifiuti solidi urbani, alla quale è stato recentemente prorogato il contratto, di sbloccare il risultato della raccolta differenziata, ormai fermo al palo da anni e di impegnarsi seriamente a raggiungere l'obiettivo di legge del 65% di raccolta differenziata. La XXII edizione di Comuni Ricicloni ha dimostrato che i risultati si possono ottenere in città di medie dimensioni, ne è un esempio Parma che con i suoi quasi 200.000 abitanti ha superato il 65% di raccolta differenziata.

Monza, 08.07.2015

                                                                                                             LEGAMBIENTE

                                                                                                      Circolo A. Langer - Monza

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)