Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

LAVORATORI MICRON: SETTIMANA PROSSIMA VERRA’ DISCUSSA ALLA CAMERA LA RISOLUZIONE M5S PER SALVARE GLI ULTIMI 13 LAVORATORI

Roma, 2 luglio 2015 – Giovedì 9 luglio si discuterà in Commissione lavoro alla Camera dei Deputati, la risoluzione a prima firma Davide Tripiedi, deputato M5S, riguardante i tredici lavoratori di Micron per i quali si prospetta il licenziamento. La decisione della calendarizzazione dell’importante risoluzione è stata presa nella giornata di oggi dall’ufficio presidenza della stessa Commissione. “Con tutte le numerose vertenze che vedono coinvolte aziende e lavoratori in procinto di essere licenziati, considero già un buon risultato il fatto di essere riuscito a far pressioni al Governo per mettere in agenda il mio atto parlamentare. – A dirlo il deputato Tripiedi che esprime la sua soddisfazione e che continua – Adesso arriva però il passaggio più difficile, ossia quello di far approvare l’impegno da me richiesto al Governo per promuovere un intervento atto a salvaguardare i posti di lavoro dei tredici lavoratori di Micron che ancora non sanno quale sarà il loro futuro all’interno dell’azienda. La soluzione va trovata nell’immediato visto che il 22 luglio scadrà il loro periodo di cassa integrazione e scatterà il licenziamento.” Tripiedi segue la vicenda dei lavoratori Micron da inizio 2014, quando i dirigenti dell’azienda annunciarono la mobilità per 419 dipendenti distribuiti nei 5 siti in Italia. E proprio in questo contesto, va ricordato che la situazione ha risvolti paradossali, visto che il settore della microelettronica è in continua espansione e ha fatturati dell’ordine di milioni di euro anche per la multinazionale Micron. “Siamo arrivati agli ultimi 13 lavoratori, 11 dei quali distribuiti negli stabilimenti di Agrate Brianza e Vimercate, 1 in quello di Catania e 1 in quello di Arzano. Basterebbe un ultimo sforzo per poterli salvare. La soluzione esiste, ed è quella di far assorbire i dipendenti dalla ‘sorella’ ST, partecipata al 50% dal Ministero dell’Economia e Finanze. Ed è proprio questo che giovedì andrò a chiedere al Governo.”

Uff. Stampa
Deputato Davide Tripiedi
Movimento 5 Stelle

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)