Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Assegnati i Giovannini d’oro, mercoledì cerimonia di consegna all’Arengario di Monza . Volontariato, cultura, ricerca e medicina. Queste le passioni di Aldeghi, Caravatti, Ciriello, Guffanti. Corona ferrea a Brianza per il cuore.

 Monza, 22 giugno 2015 – Impegno di una vita nei campi del volontariato a Monza e nel mondo, nella promozione della cultura, della ricerca e dell’avanzamento della scienza medica. Queste le passioni e gli ambiti a cui si dedicano o si sono dedicate le persone a cui la Commissione comunale presieduta dal Sindaco Roberto Scanagatti, ha assegnato i Giovannini d’oro, il riconoscimento civico ai monzesi che nel corso della loro vita hanno contribuito al bene, al progresso e alla notorietà positiva della comunità in diversi ambiti, dal sociale al culturale, dall’economia alla ricerca, alle attività sportive per tutti. I riconoscimenti quest’anno vanno a Rosetta Aldeghi, Gianandrea Caravatti, Vito Ciriello e alla memoria di Adele Guffanti. Il premio Corona ferrea è andato invece all’Associazione Brianza per il cuore. I riconoscimenti e le motivazioni come di consueto saranno consegnati e rese note dal sindaco mercoledì 24 giugno, giorno di San Giovanni, patrono di Monza, dalle ore 12 sotto i portici dell’Arengario (piazza Roma).

Aldeghi, classe 1925, è volontaria nella Cooperativa San Vincenzo de Paoli. Caravatti, nato a Monza nel 1938, è stato insignito del premio per la sua opera di volontariato in Africa, sin dal 1977. Ciriello, classe 1925, si è sempre impegnato nella promozione della cultura con attività di sostegno alla circolazione delle idee, anche come presidente del Centro Culturale Ricerca (CCR). Il premio è infine stato assegnato alla memoria di Adele Guffanti, nata a Monza nel 1927 e scomparsa nel novembre dello scorso anno. Guffanti è stata primario oculista all’Ospedale Buzzi di Milano, pioniera dei trapianti di cornea, fondatrice di Soroptimist International Italia e delle sezioni locali di FAI (Fondo Ambiente italiano), Italia Nostra e AIDO, l’associazione donatori di organi. Il premio Corona ferrea a Brianza per il cuore, associazione nata nel 1995, è per la costante e importante attività di prevenzione delle malattie cardiovascolari, attraverso iniziative concrete pubbliche, formazione e aggiornamento del personale docente nelle scuole.

Ufficio stampa del Comune