Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Monza - Alto numero di delibere e di mozioni approvate, riduzione dei costi: presidente Paciello presenta report attività del Consiglio comunale

Monza, 19 giugno 2015 – Con l’entrata in vigore del nuovo Regolamento i tempi dedicati alla trattazione delle delibere sono aumentati in modo significativo, a beneficio della produttività dei lavori consiliari, arrivando a toccare il 76% del totale del tempo di durata delle sedute di Consiglio. Questo uno dei dati contenuti nel bilancio dell’attività dell’aula consigliare di Monza, stilato e presentato dalla presidente del Consiglio comunale, Donatella Paciello. Nel triennio di amministrazione guidata dal sindaco Roberto Scanagatti, il Consiglio si è riunito 177 volte e nessuna seduta è mai andata deserta, con una media percentuale di presenze di Consiglieri alle sedute pari all’89%. Il totale delle deliberazioni assunte dall’aula dal 2012 a maggio 2015 è di 314 provvedimenti. Il report ha evidenziato un bilancio positivo per i numerosi risultati raggiunti, “a testimonianza di un organo che funziona bene”, ha commentato la presidente Paciello.

Ad oggi, infatti, la percentuale delle interrogazioni evase da sindaco e assessori competenti, con il supporto degli uffici comunali, è pari al 76% del totale, mentre la percentuale delle mozioni discusse e votate dall’aula, raggiunge il 78%. L’introduzione poi di sedute sistematiche, convocate con cadenza mensile, ha garantito un ulteriore miglioramento dei lavori dell’aula.

La presidente ha sottolineato in particolare come alcune mozioni abbiano ottenuto l’unanimità dei consensi, “in particolar modo quelle legate al contrasto dell’evasione fiscale, ai microprogetti di arredo urbano, verde pubblico, viabilità in uno spirito di sussidiarietà”.

Continua poi l’opera per rendere strutturale il contenimento dei costi del Consiglio comunale attraverso l’anticipo di 2 ore della convocazione delle sedute, oppure attraverso la creazione di un canale youtube su cui trasmettere la diretta streaming dei lavori d’aula che ha permesso di abbattere 10 mila euro di costi annui. In media ogni seduta di Consiglio tra gettoni di presenza dei 32 consiglieri (che percepiscono 74,70 euro lordi a seduta) e personale comunale, costa 2190 euro, mentre la seduta di Commissione comunale si attesta a 643 euro.

Tra i progetti che partiranno in autunno l’avvio di un percorso verso un consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi per coinvolgere gli studenti delle scuole monzesi.

Il rapporto integrale sarà presto disponibile sul sito dell’ente www.comune.monza.it

Ufficio stampa del Comune

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)