Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

10 progetti selezionati con il bando Youth Bank volti a promuovere il volontariato giovanile e l’attivazione delle nuove generazioni in ambito sociale e culturale che coinvolgeranno 5.400 ragazzi del territorio. Stanziati 53.750 euro. maggiori dettagli  e elenco/descrizioni dei progetti a questo link: http://www.fondazionemonzabrianza.org/youth-bank-selezionati-10-progetti-per-promuovere-il-volontariato-giovanile/

Il nuovo bando emblematici minori pubblicato congiuntamente con Fondazione Cariplo, con uno stanziamento di 500.000 euro per progetti in ambito sociale e culturale. Maggiori dettagli anche a questo link: http://www.fondazionemonzabrianza.org/bando-emblematici-minori-2015/

FONDAZIONE DELLA COMUNITÀ MB: I RAGAZZI DELLA YOUTH BANK

SELEZIONANO 10 PROGETTI PER PROMUOVERE IL VOLONTARIATO GIOVANILE IN BRIANZA

10 nuovi progetti promuoveranno il volontariato giovanile e l’attivazione delle nuove generazioni in ambito sociale e culturale con una marcia in più: si conclude la fase di valutazione delle domande di finanziamento presentate al bando Youth Bank della Fondazione con l’assegnazione di 53.750 euro a organizzazioni non profit del territorio stanziati con risorse derivanti da Fondazione Cariplo e dal Fondo A.G. Bellavite costituito presso la Fondazione.

Il bando Youth Bank è studiato con una quindicina di studenti delle scuole superiori di Monza che hanno aderito al percorso “Youth Bank” promosso dalla Fondazione e giunto ormai alla terza edizione: l’iniziativa li ha resi protagonisti dello studio e della definizione del primo bando 2015, affiancati dagli organi competenti della Fondazione. Il gruppo di ragazzi di quest’anno ha voluto focalizzare l’attenzione sui coetanei e sulla loro voglia di protagonismo, individuando come focus del bando proprio il volontariato giovanile.

Le iniziative selezionate si sviluppano in ambito sociale ed ambientale e puntano a coinvolgere complessivamente 5.400 ragazzi nel nostro territorio con attività di peer education sulle problematiche tipiche dell’adolescenza (corretto uso delle tecnologie, prevenzione all’uso di sostanze, gioco d'azzardo, educazione alla sessualità, cyberbullismo, sexting, shopping compulsivo, educazione alimentare), attività di formazione per adolescenti ed educatori volontari, attività di sensibilizzazione in ambito sociale, come sul tema della donazione di organi.

In ambito ambientale i progetti puntano a sviluppare un senso di responsabilità nei confronti del patrimonio storico ambientale locale, con attività di cura del verde cittadino, mappatura dei sentieri, organizzazione di eventi e giornate di socializzazione, formazione di nuovi gruppi di giovani volontari che possano proseguire l’attività progettuale nel tempo anche oltre il finanziamento della Fondazione, utilizzando l’ambiente naturale come palestra per testare capacità di coordinamento, lavoro in gruppo e responsabilità sociale.

“Lavorare con i ragazzi della Youth Bank si riconferma un’esperienza interessante per la Fondazione, che ci permette di conoscere da vicino la prospettiva dei giovani sulle problematiche sociali nella nostra Comunità. Questo percorso, oltre ad essere un’occasione di crescita e sperimentazione per i ragazzi, può sollecitare l’attenzione e l’analisi sulle problematiche locali da un punto di vista inusuale per un ente di erogazione come la Fondazione. Durante gli incontri con i ragazzi prendiamo in considerazione le diverse problematiche sociali del territorio, partendo da quelle da loro percepite come emergenti. Apriamo un dibattito per assegnare delle priorità di intervento per poi definire con loro il focus del bando. Il percorso prosegue nei mesi successivi con momenti di approfondimento sulla progettazione sociale e sulla valutazione e la valutazione delle iniziative presentate al bando dalle organizzazioni non profit. I giovani coinvolti si sentono responsabili delle loro scelte, è un bel modo per dare loro fiducia e per sperimentare le loro conoscenze e competenze acquisite nei loro percorsi formativi, avvicinandoli nel contempo alle reali necessità della Comunità in cui vivono.  

Voglio inoltre evidenziare che l’edizione 2015 del bando ha visto uno stanziamento di risorse derivanti, oltre dalle disponibilità che Fondazione Cariplo mette a disposizione per gli interventi nel territorio, dal Fondo A.G. Bellavite costituito presso la Fondazione: un’ulteriore conferma di come la Fondazione possa essere ponte tra coloro che sono interessati a offrire il proprio contributo in termini economici e progettuali per migliorare la propria Comunità”. Marta Petenzi – Segretario Generale

 

I progetti selezionati potranno essere realizzati e proseguire con successo anche grazie alle donazioni che saranno raccolte nel territorio. È possibile sostenere uno o più progetti secondo la propria sensibilità e inclinazione, con una donazione a favore della Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus – IBAN: IT21 Z055 8420 4000 0000 0029 299 - CAUSALE “Titolo del progetto scelto”. Le donazioni saranno devolute alle organizzazioni titolari dei progetti.”

Per maggiori dettagli sulle singole iniziative selezionate è possibile consultare il sito www.fondazionemonzabrianza.org. Ricordiamo che dal sito della Fondazione è inoltre possibile effettuare donazioni con carta di credito a favore dei singoli progetti.

 

La voce dei ragazzi coinvolti

“Mi sono presentata al primo incontro della Youth Bank principalmente per curiosità. Alcune mie compagne avevano già fatto quell'esperienza l'anno precedente e me ne avevano parlato in modo positivo, così ho deciso di presentarmi. E' stata un'esperienza che mi ha fatto crescere in molti modi, prima di tutto perché ho conosciuto un lato nuovo del volontariato, quello più strettamente pratico ed economico, e perché dal confronto con gli altri ragazzi mi sono resa conto che dalle esperienze personali si possono trarre moltissimi spunti per migliorare la città in cui viviamo e la vita dei ragazzi della nostra età (e non solo) che potrebbero avere le medesime necessità. Assistere alle presentazioni delle associazioni ha reso tutto il nostro lavoro più reale e anche nella fase di analisi e confronto finale mi sono sentita partecipe di un reale progetto di miglioramento dell'ambiente in cui viviamo, che avrà effetti concreti e a breve termine: tutto questo ovviamente dà molta soddisfazione. Irene C.

“Ho deciso di partecipare anche quest'anno al progetto Youth Bank innanzitutto perché da' ai giovani la possibilità di mettersi in gioco, di essere loro i protagonisti di un progetto importante e di avere delle responsabilità. Credo che la cosa più difficile del percorso sia proprio l'inizio: non è facile individuare le aree su cui focalizzare il bando perché in ogni ambito c'è bisogno di interventi, ma per quanto possa essere difficile è anche utile per avere un confronto non solo con altre persone, ma anche con i bisogni reali della società, cosa che non è per niente scontata perché, per quanto ci possa essere informazione, ti ritrovi davanti direttamente i problemi della tua Comunità.

Una volta scelte le aree su cui focalizzare il bando è molto interessante conoscere di persona, anche se molto rapidamente, le associazioni, perché ti danno modo di dare una prima valutazione ai loro progetti e in questo modo è più facile successivamente decidere quali sono validi e quali no.

La selezione dei progetti, invece, è la parte più impegnativa perché richiede molta attenzione e precisione, ma da' modo di sviluppare le proprie capacità organizzative e di, non solo avere un confronto, ma anche partecipare attivamente al progetto scegliendo le associazioni da finanziare.

In conclusione, aspetto di poter prendere parte il prossimo anno a questo percorso perché penso che questa possa essere una buona opportunità per i giovani di fare nuove conoscenze e di iniziare a capire com'è il mondo lavorativo da vicino”. Camilla C.

“Personalmente svolgo già attività di volontariato, ma Youth Bank permette ai giovani di capire le modalità e le procedure con cui le associazioni si finanziano. La scelta dei temi di quest’anno è stata dettata dalla consapevolezza del potenziale che i giovani hanno nello sviluppo del territorio, infatti le energie e le idee che possono mettere in campo sono fondamentali a mio parere allo stesso tempo per rispondere a situazioni di bisogno e per la crescita personale che il volontariato comporta.

Infatti abbiamo ritenuto preoccupante il numero crescente di giovani che non avendo nulla da fare investono il loro tempo in attività inutili o peggio dannose quando potrebbero invece investirlo in iniziative utili alla comunità in cui vivono e alla loro formazione personale. Abbiamo quindi scelto un bando che punti tutto proprio sui giovani, presentando loro i rischi delle dipendenze (da sostanze, dalla tecnologia,...) e proponendo loro alternative valide che li possono arricchire interiormente” Irene S.

“Era l'occasione per confrontarmi con qualcosa di nuovo: la sfida di convincere un'impresa a finanziare un progetto altruistico, senza un ritorno economico immediato ma solo di immagine. Quanto alle valutazioni delle iniziative, personalmente ho sempre cercato di favorire idee che, a mio giudizio, fossero realistiche e praticabili, cercando di rimanere il più possibile aderente al lato della concretezza dei progetti. Visto che ho intenzione di intraprendere studi economici, l'esperienza mi sarà sicuramente utile quando magari mi troverò "dall'altra parte", ad esaminare richieste simili”. Elena B.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)