Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Novanta società sportive e una decina di associazioni culturali e di volontariato daranno vita alla 40a  edizione del Monza Sport Festival, un’adesione davvero lusinghiera per l’Unione Società Sportive Monza Brianza che organizza questa kermesse dal 1976 e che l’Autodromo ospita con encomiabile spirito di collaborazione.

Davvero una voglia di partecipare molto significativa per la manifestazione che si terrà nei giorni di sabato 13 e domenica 14 giugno. Sarà una vetrina per le molteplici attività sportive e sociali che Monza e la Brianza sanno esprimere, ma anche un momento d’incontro assolutamente unico e rivolto ad un pubblico di ogni età. Sono affluenze che, nelle due giornate, non sono mai state inferiori alle 25mila unità; da sottolineare che l’ingresso è gratuito.

Il programma sarà aperto dalla sfilata di una Marching Band e dalla disputa dell’83° edizione del Medaglia d’oro Città di Monza (classica gara ciclistica regionale per dilettanti under 23 organizzata dal Pedale Monzese) seguita da una a cronometro a coppie della Velo Virtus. E poi, grazie al Brianza Scherma, una gara a coppie di fioretto e spada. Per il rotellismo, ormai nella tradizione sportiva monzese, la Rollercup battle 2015 (pattini in linea) e il pattinaggio artistico. Per le arti marziali avremo esibizioni di sei diverse discipline mentre la ginnastica sarà presente nella ritmica e nell’artistica. E poi football americano, rugby, tennis, volley, tornei di calcio a 7 per calciatori e calciatrici e il torneo di calcio a 5 per atleti Down. Per gli ardimentosi stimolante sarà cimentarsi nell’arrampicata sportiva mentre, tra gli alberi nei pressi della Parabolica, sarà ambientato il tiro con l’arco a sagome di animali, oppure il singolare lancio del telefonino. Davvero un programma molto fitto ed interessante che include il ciclismo per non vedenti, attività natatorie e sub, il badminton e il minigolf. Per i nostalgici delle gare con i tappi delle bottiglie qui ci sarà il ciclo-tappo! E, novità di quest’anno, il Subbuteo. Nei box tanto spazio per scacchisti e modellismo, e l’elenco potrebbe continuare. L’Autodromo ci parla anche di motori e quindi ecco le auto storiche che hanno partecipato alla gloriosa 1000 Miglia, le moto con il Raduno internazionale promosso dal Registro Storico Gilera  e le immancabili Ferrari. Ben più piccole ma rombanti le quattroruote dell’automodellismo. Ma anche attrazioni come la mongolfiera del mitico comandante Piero Porati, un aliante dell’Aeroclub Volovelistico Lariano e per i bambini l’ebrezza di stare in sella a un cavallo. Questa edizione del Festival sarà anche tappa del

Il Monza Sport Festival è anche un’occasione per avvicinare alla gente tante realtà sociali: l’Unicef, Brianza per il cuore, Avis, Admo, Emergency, la Fondazione SLancio. Da quasi vent’anni è presente anche il Cenacolo dei Poeti e Artisti di Monza e Brianza con una mostra che attira sempre molti visitatori. La delegazione monzese del FAI, Fondo Ambiente Italiano, ha annunciato che il FAIrun farà tappa nel Festival. Vanno anche segnalati due convegni imperniati su Sport e Alimentazione che si terranno sabato 13: uno organizzato da una ventina di Comuni della Brianza e uno dal C.A.M. di Monza.

 

 

Monza, 22 maggio 2015

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)