Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

27 GENNAIO: KZ - In occasione del Giorno della memoria, PROCULTURA propone un evento straordinario: la proiezione di KZ di Filippo Grill e Ermanno Alini, realizzato da una troupe composta da studenti delle scuole professionali salesiane di Sesto San Giovanni.Il film di ricostruzione storica, è ambientato nel milanese, terra dei tre protagonisti. Guido Valota di Sesto San Giovanni, Angelo Ratti di Cernusco sul Naviglio e Venanzio Gibillini di Milano, sono tre giovani che tra il 1943 ed il 1944, durante l’occupazione nazifascista della Repubblica Sociale Italiana, sono arrestati e deportati nei campi di Mauthausen, Flossenburg e Dachau. Due di loro, Gibillini e Ratti, riusciranno a salvarsi tornando alle loro case al termine della guerra mentre Guido Valota morirà in una marcia di trasferimento da un lager all’altro, durante la cosiddetta “Marcia della Morte”.Grazie ai ricordi del figlio di quest’ultimo, Peppino Valota, e degli altri due sopravvissuti, è stato possibile raccogliere le testimonianze dirette delle loro vicissitudini e ricostruirle appunto nel film, nel quale immagini dei luoghi dove i fatti si svolsero veramente e le interviste saranno mescolate ad una serie di sequenze che illustrano quegli episodi.Alla proiezione delle ore 21 saranno presenti in sala il regista Filippo Grilli, alcuni componenti della troupe, Venanzio Gibillini e Peppino Valota.

Vai alla scheda del film

Teatro Villoresi

Proiezioni: ore 15,30 e 21,00