Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Monza - Patto di stabilità: nessuno sforamento, la contabilizzazione avviene come di consueto entro fine gennaio

Monza, 12 gennaio 2016 – “Il Comune di Monza non ha sforato il patto di stabilità. La contabilizzazione di tutti gli elementi utili ai fini del calcolo sarà completata, come di consueto, entro gennaio e, subito dopo, sarà elaborata la certificazione che attesterà il rispetto dei vincoli, o meno. Questo per il semplice motivo che c’è bisogno di registrare in modo definitivo tutti i flussi di cassa, che normalmente avvengono – spesso anche in modo consistente – negli ultimi giorni dell’anno”.

Lo precisa l’assessore al Bilancio Debora Donvito, in merito alle notizie apparse oggi sulla stampa.

“Come accade in tutti i comuni – aggiunge l’assessore – in questi giorni stiamo quindi tirando le somme per la verifica. La situazione dei conti del Comune, come è noto, non è comunque rosea ma come sempre abbiamo fatto in questi anni ciò non si ripercuoterà in alcun modo sugli impegni assunti dall’amministrazione Scanagatti nei confronti della città, dalla manutenzione agli investimenti previsti, dall’istruzione all’assistenza ai più deboli e agli anziani”.

“Ricordo ancora – prosegue Donvito - che ad oggi questa giunta ha dovuto fare i conti con una diminuzione delle risorse che complessivamente ammonta a 40 milioni di euro, tra buco lasciato in eredità dalla precedente amministrazione (8 milioni), tagli dello Stato (16 milioni) e debito nei confronti del ministero della giustizia (16 milioni) per il mancato rimborso delle spese sostenute dal Comune per il funzionamento delle sedi giudiziarie. Solo nel 2002, nell’ultimo anno della giunta Colombo, il Comune non riuscì a rispettare il patto di stabilità”.

Ufficio stampa del Comune