Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Bolle di sapone e arti marziali: ecco i programmi per il weekend al Festival delle Lanterne Cinesi

Monza, 15 gennaio 2015 – Si aprirà con uno show con le bolle di sapone a cura della compagnia di artisti “Giullari del 2000” il weekend del Festival delle Lanterne Cinesi. A partire dalle 18.30 si potrà assistere a uno spettacolo caratterizzato da una serie crescente di numeri sensazionali e di grande fantasia: le bolle di sapone diventeranno sempre più grandi, fino a contenere nel loro interno bambini e, addirittura, anche adulti. Domenica 17, invece, si esibiranno gli atleti del “China Wushu Team” di Monza, società sportiva fondata nel 2000 dal maestro Marco Alfinito e specializzata in wushu moderno agonistico e promozionale , kung fu tradizionale, sanda, tai chi – qi gong, pilates e fit boxe. In programma sempre alle 18.30 dimostrazioni di tutte le discipline ed esercitazioni a cura degli allievi.

Alle 20 le lanterne di carta distribuite ai visitatori saranno lanciate verso il cielo. Le attività di intrattenimento inizieranno, però, nel primo pomeriggio con laboratori rivolti ai più piccoli, tra cui "La cerimonia del tè“ e ”Impariamo il cinese" e la possibilità di pattinare sul ghiaccio sulla pista allestita tra le lanterne. Per i visitatori dal pollice verde la possibilità di acquistare essenze tipiche orientali nella sezione “Garden Festival”.

Nell’area festival di 25mila metri quadrati tra viale Stucchi e viale Sicilia alla fine dello scorso settembre sono stati allestiti trentuno gruppi di installazioni di grandi e piccole dimensioni: dal drago di sessanta metri alla torre alta 18, dalle pagode ai panda di Chengdu, capitale della provincia del Sichuan, nel sud-ovest della Cina. Ed è proprio da Chengdu, una delle città più popolose dell’intera Cina – la quinta per numero di popolazione – e uno dei più importanti centri economici, snodo per i trasporti e le comunicazioni della Repubblica Popolare Cinese, che sono arrivati gli artigiani che hanno realizzato a mano lelanternein mostra al festival: rivestite di tessuti colorati, al loro interno contengono una struttura d’acciaio.

Orari di apertura: venerdì, sabato e domenica dalle 15 alle 21. Per chi arriva a Monza in treno, nei fine settimana, da Piazza Castello una navetta gratuita accompagnerà i visitatori all’area festival.

Il Festival rimarrà allestito fino al 7 febbraio, giorno del capodanno cinese.

Per informazioni

331 6417213

www.festivaldellelanterne.it

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)