Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

 

Approvato il bando di Regione Lombardia dalla Commissione Europea

ARRIVA LA BANDA ULTRALARGA A MONZA-CONCOREZZO

Il direttore del Distretto Green High Tech: “Un passo decisivo per lo Sviluppo e l’attrattività del territorio”

Vimercate, 04 luglio 2014 - Il progetto “Brianza Speed Net” ha avuto l’approvazione da parte della Commissione Europea ed entra ora nella fase di realizzazione. Entro fine anno sarà realizzata l’infrastruttura in fibra ottica che porterà la Banda Ultra Larga (BUL) a Concorezzo e a Monza (area ex-Singer).

Regione Lombardia ha quindi avviato la procedura necessaria alla pubblicazione del bando di gara per la costruzione della rete: sono già pronti infatti 1 milione e 100 mila euro per la fibra ottica.

Brianza Speed Net è un progetto realizzato da Regione Lombardia, Camera di Commercio di Monza e Brianza con la collaborazione diretta della Fondazione del Distretto Green High Tech e il supporto dei comuni di Monza e Concorezzo.

La banda che sarà messa a disposizione dagli operatori sarà di tipo “punto – punto in architettura FTTH” (Fiber To The Home), il meglio attualmente disponibile sul mercato e consentirà la connessione in banda ultra larga di tutte le imprese aderenti all’iniziativa. Il servizio in fibra ottica sarà fruibile con prezzi medi di gran lunga inferiore rispetto ai prezzi di mercato.

L’obiettivo è quello di colmare il “digital divide” che rende meno competitive le aziende della Brianza rispetto a quelle del resto del mondo: in particolare nell’area interessata dal progetto sono presenti 561 imprese, oltre 250 delle quali avendo aderito al progetto presto potranno utilizzare questa infrastruttura telematica avanzata facilitando la connessione e aumentando le capacità comunicative e produttive.

«Lo sbocco di questa fase è finalmente arrivato – ha commentato Giacomo Piccini, direttore del Distretto Green High tech, che si occupa della parte organizzativa e della comunicazione di “Brianza Speed Net” – Entro la fine dell’anno renderemo l’area industriale di Concorezzo e quella confinante di Monza più competitiva e attrattiva per le aziende estere che intendo trasferirsi”.

Dati alla mano si stima che questo investimento in infrastrutture tecnologiche possa portare ad un aumento del pil tra l’1,5% e il 3% e da subito far aumentare il valore degli immobili del 4% (fonte ufficio studi camera di commercio di Monza e Brianza). Gli obiettivi sono quelli di migliorare lacapacità competitiva, di attrarre di investimenti sul territorio e di creare posti di lavoro.

Diverse le imprese che hanno già aderito al Progetto nella sua fase iniziale sottoscrivendo l’adesione preliminare. È ancora possibile accedere al voucher messo a disposizione da Camera di Commercio che consiste in € 400 per ciascuna ditta aderente alla rete di utilizzo del servizio a banda ultra larga per un importo massimo complessivo messo a disposizione di ben 84 mila euro (Tutte le informazioni sono disponibili al link sotto la voce “Bando voucher per la realizzazione di una rete di telecomunicazioni a banda ultra larga nei comuni di Concorezzo e Monza).

L’azione informativa del Distretto non si esaurisce; è attivo da diversi mesi sito dedicato, pubblicato all’indirizzo internet http://www.brianzaspeednet.it/.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)