Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

 

Tributi a Monza: nel 2014 tassa rifiuti più leggera del 5 per cento.  Sulla Tasi, la tassa che sostituisce Imu prima casa e servizi, niente acconto a giugno ma versamento unico il 16 dicembre, salvo disposizioni diverse del governo. Questa sera e giovedì Consiglio comunale discute e vota proposte della giunta

Monza, 19 maggio 2014 - Adozione della Iuc, la nuova imposta unica comunale che comprende l'imposta sugli immobili e sui servizi indivisibili (Tasi), l'Imu per le abitazioni diverse dalle abitazioni principali (seconde case, negozi, edifici industriali) e sui rifiuti (Tari). E' questo uno dei punti all'ordine del giorno in Consiglio comunale che prosegue stasera e giovedì prossimo.  Tra i provvedimenti da adottare, sempre nell'ambito della Iuc, ci sono anche le determinazioni sulla Tasi, su cui la giunta comunale propone la cancellazione del versamento a giugno del tributo per gli immobili diversi dall'abitazione principale (che pagheranno eventualmente l'Imu) e il rinvio a dicembre per le abitazioni principali, con la conseguenza che non ci sarà da versare l'acconto previsto per il 16 giugno, a meno che il governo nelle prossime ore, o giorni, decida di prorogare l'acconto a settembre. Nel caso il Comune riadeguerà la propria decisione a quella dell'esecutivo.

La proposta della giunta al Consiglio è quella di agganciare la determinazione delle aliquote 2014 della Tasi alla sessione di bilancio, che sarà calendarizzata entro l'estate.   Tra i provvedimenti in adozione durante le sedute di Consiglio programmate fino a giovedì, è prevista l'approvazione delle tariffe sulla Tari, la tassa sui rifiuti, da cui emerge che con la gestione 2013 il Comune è riuscito a ridurre del 5% i costi del servizio, circa 1 milione di euro in meno, risparmi che di conseguenza saranno spalmati sui cittadini attraverso le tariffe 2014. "Purtroppo sui tributi locali c'è ancora grande incertezza – commenta l'assessore comunale al Bilancio. Sulla Tasi siamo determinati ad adottare tutte le misure che consentano all'amministrazione di applicare il tributo il più equamente possibile, anche e soprattutto agli inquilini in affitto, che in base alla nuova norma saranno tenuti a versare una percentuale dell'imposta. Abbiamo quindi ritenuto più utile agganciare l'approvazione delle aliquote alla discussione sul bilancio perché in base alle esigenze potremo determinare con maggior precisione la modulazione del tributo, soprattutto a favore delle fasce più deboli della popolazione. Visti i tempi ci pare intanto un buon risultato l'essere riusciti a ridurre del 5% i costi del servizio rifiuti, risparmio che avrà come conseguenza un alleggerimento delle cartelle rifiuti dei cittadini monzesi".

Ufficio stampa del Comune

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)