Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

 

Nella giornata di ieri si è conclusa drammaticamente la vertenza di Antologia con la convocazione di tutte le organizzazioni sindacali a Milano nella sede della Agenzia Regionale per il Lavoro. L'incontro si è concluso con il mancato accordo a fronte dei licenziamenti dichiarati nella procedura di mobilità ma anche di qualsiasi credibilità degli impegni aziendali relativamente ai crediti economici nei confronti dei lavoratori. 44 Lavoratori che verranno licenziati senza certezza di pagamento delle proprie competenze arretrate e, nel caso degli Operai agricoli, tanto meno dei propri T.f.r. Molti di loro non avranno, perché Operai Agricoli, nemmeno diritto alla Disoccupazione.

La conclusione di una vertenza che ha dimostrato da una parte il fallimento e la incapacità imprenditoriale mentre dall'altra la totale incapacità da parte delle istituzioni ad affrontare questa situazione. Una conclusione scritta da tempo considerando che la Cassintegrazione iniziò nell'ottobre del 2010 e che fino ad oggi, attraverso i nostri accordi sindacali, hanno tutelato i lavoratori evitando i licenziamenti già dichiarati dall'azienda in quel momento. Purtroppo in tutto questo tempo, pur anche di fronte a nostre proteste (scioperi e manifestazioni in ogni sede necessaria) e proposte (incontri in Provincia, Comune e Confagricoltura), nessuno è stato in grado di risolvere il problema principale: IL LAVORO. In questi ultimi tre anni nessuno di questi lavoratori è riuscito a rioccuparsi stabilmente.

Per queste ragioni non ci fermeremo qui e continueremo a dare tutela legale a quei lavoratori che decideranno di contestare i licenziamenti e rivendicare i propri crediti (retribuzioni e T.f.r.). Ovviamente non escluderemo ogni utile iniziativa sindacale necessaria a questi obiettivi. Per queste ragioni ci attiveremo affinché le istituzioni affrontino finalmente con responsabilità la necessaria ricollocazione di lavoratori che molto hanno ancora da poter dare.

16 maggio 2014

FLAI CGIL Monza Brianza

Ufficio Segreteria e Comunicazione

CGIL Monza e Brianza

Via Premuda, 17 - 20900 Monza MB

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)