Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

 

MOBILITA' SOSTENIBILE... Sì,

MA QUELLA GIUSTA!

Percorriamo insieme la nuova ciclabile che sta nascendo in viale Lombardia

DOMENICA 18 MAGGIO 2014 ORE 11.00

via Cavallotti, incrocio viale Lombardia

con la bicicletta

INVITIAMO TUTTI: CITTADINI, ASSOCIAZIONI, COMITATI, GIORNALISTI, AMMINISTRATORI, TECNICI

CONTIAMO LE INTERRUZIONI SULLA CICLABILE!

Nell'attesa dello scomparso BICICPLAN, vogliamo capire come vengono realizzate le ciclabili a Monza.

Nel progetto di superficie di Viale Lombardia sono previste due ciclabili a fianco della strada a traffico locale. Ne siamo contenti, anche se preferiremmo avere un progetto complessivo della città per capire quale sviluppo ciclistico, per il trasporto urbano quotidiano in bicicletta, avrà la nostra Monza.

E' certamente ottimo per la città avere una rete ciclabile, moderazione del traffico, parcheggi per biciclette ecc., ma non sarebbe molto meglio per tutti se alcuni concetti antiquati di realizzazione di ciclabili fossero superati e adeguati alle nuove esigenze dei cittadini e della buona mobilità ciclistica?

Dopo un sopralluogo alle ciclabili di viale Lombardia, sono nati dei dubbi sulla corretta esecuzione di tali strutture.

In particolare sulla ciclabile "sud", quella lato centro città, abbiamo purtroppo contato ben 16 interruzioni in un tratto molto breve, approssimativamente da via Cavallotti fino alla rotonda di p.le Virgilio. Si contano ben 32 cartelli di fine/inizio pista ciclabile. Vorremmo capire se si tratta di una ciclabile o di un percorso ad ostacoli. 

La ciclabile viene interrotta non solo ai semafori (e questo sarebbe già abbastanza grave, perchè pur mantenendo il semaforo la ciclabile andrebbe comunque disegnata a terra per definire la precedenza in caso di semaforo lampeggiante), ma addirittura sull'uscita dei cancelli privati, che normalmente non hanno MAI la precedenza sul traffico veicolare su strada! Si crea quindi una situazione di enorme pericolosità in quanto viene invertito l'ordine tradizionale delle precedenze! 

Sappiamo benissimo inoltre che la ciclabile deve avere continuità per favorire l'uso della bicicletta, altrimenti  il risultato sarà quello inverso: scoraggiare l'uso di questo mezzo ecologico e sostenibile.

Pare che il concetto alla continuità delle piste ciclabili e del loro collegamento in rete sia sfuggito ai nostri amministratori e tecnici monzesi.

Abbiamo altresì insistito in questi ultimi anni e continuamente segnalato affinché lo spezzatino ciclabile di Monza venisse completamente collegato, a formare la rete ciclabile cittadina, base utile a costruire attorno ad essa una nuova concezione di mobilità. Ora invece, ancora non si sa se queste ciclabili, per soli 100 metri, si potranno collegare con la ciclabile di Viale Campania e al canale Villoresi.

Naturalmente ci stupiamo che dopo campagne, pressioni, proposte da parte nostra si sia ancora incorsi in errori così banali che, se risolti, darebbero respiro, nel vero senso della parola, ad una nuova visione globale del muoversi senza creare danni alle persone, alla città.

Siamo ancora in una fase di cantiere e nulla, pensiamo, sia ancora definitivo, anche se crediamo che i progetti siano già stati approvati e quindi ora verranno applicati sul campo.

Ma quanto è stato osservato ci lascia quantomeno perplessi.

Altro tema di discussione, è la grande opportunità per la città di Monza data dalla futura fermata Bettola della Metropolitana 1 di Milano: una nuova porta per Monza che andrebbe al più presto collegata anche per il traffico ciclistico  da Largo Mazzini, percorrendo C.so Milano e via Borgazzi. Un percorso diretto e ideale per la nostra città, che potrebbe soddisfare tutte le zone di Monza. 

L'appuntamento è quindi fissato, ci aspettiamo una forte partecipazione.

FIAB Monza

p.s. PERCORSO : partenza da angolo via Cavallotti/Viale Lombardia, direzione p.zza Virgilio. Ritorno da p.zza Virgilio fino all’incrocio con via Campania. Ritorno all’incrocio di via Cavallotti. Termine del tour in bicicletta.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)