Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 7 Marzo 2014 8 ORE DI SCIOPERO

CON PRESIDIO IN TUTTI I SITI ITALIANI DI STMICROELECTRONICS E MICRON

PRESIDIO AI TORNELLI DI INGRESSO NEL SITO DI AGRATE BRIANZA DALLE 6 ALLE 12

Dopo due appuntamenti sindacali sulla procedura di licenziamento collettivo, Mercoledì 26 Febbraio si è svolto il 2° incontro a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico che ha visto una consistente partecipazione dei lavoratori di Micron in presidio:

Micron ha riconfermato la volontà di licenziare 419 lavoratori senza nemmeno dare garanzie sul mantenimento delle attività in Italia.

Il Governo si è impegnato a convocare nei prossimi giorni il Board americano di Micron.

CI PREOCCUPA INOLTRE LA SITUAZIONE PER ST:

Il governo uscente ha rimesso sul tavolo la possibilità di cessione della quota pubblica di controllo.

Il piano di investimenti annunciato da ST per l'Italia nel Luglio 2013 - già giudicato del tutto inadeguato sui tempi di attuazione – non è ancora partito!

PERTANTO:

Il governo deve impegnarsi affinché Micron resti in Italia e ripensi radicalmente il suo piano di esuberi. A questo punto la trattativa deve avere una svolta !!!

Chiediamo al Governo ed ST di assumersi le proprie responsabilità rispetto alle garanzie previste negli accordi di cessione del ramo delle memorie.

Tutti i lavorator@ devono avere una prospettiva occupazionale.

Chiediamo al Governo di confermare le dichiarazioni fatte a Dicembre 2013 che mantenevano il controllo pubblico di ST la quota pubblica paritaria con quella francese.

Chiediamo che il nuovo governo si attivi per una vera politica industriale che sia in grado di garantire una occupazione stabile e di qualità.

Per le Organizzazioni Sindacali il tavolo della MICROELETTRONICA convocato per il 7 Marzo al Ministero dello Sviluppo Economico sarà l'occasione per richiamare ognuno a ricoprire un ruolo attivo nel dare rilancio, prospettive occupazionali e industriali ai siti italiani.

Monza 5 marzo 2014

Gianluigi Redaelli

Segretario generale aggiunto Fim Cisl Monza Brianza Lecco

Responsabile Provincia Monza e Brianza

Via Dante 17/A

20900 Monza