Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Firma del Protocollo CSV MB e Casa Circondariale di Monza

Favorire la collaborazione tra il mondo del volontariato e quello del carcere, nella consapevolezza che il recupero e il reinserimento sociale delle persone coinvolte in attività criminose si compia attraverso l'impegno attivo di Istituzioni e associazioni. È questo il senso del protocollo d'intesa che il Centro di Servizio per il volontariato di Monza e Brianza - CSV MB ha stipulato la scorsa settimana con la Casa Circondariale di Monza.

Grazie al documento sottoscritto presso l'Istituto Penitenziario di Monza, dove si sono incontrati Maria Pitaniello, direttore del carcere, Giuseppe Pagani, presidente del CSV MB, prende il via una proficua e innovativa collaborazione tra i due soggetti che, sinergicamente, intraprenderanno iniziative utili a favorire percorsi riabilitativi per le persone che scontano pene detentive o in misura alternativa, sostenendo la promozione della cultura della legalità.

I firmatari del protocollo promuoveranno occasioni di confronto e formazione per operatori penitenziari e volontari, sosterranno progetti e collaborazioni dirette ad incrementare le opportunità di reinserimento dei condannati ristretti nell'istituto penitenziario, agevoleranno la partecipazione dei condannati alle attività non retribuite svolte dalle associazioni di volontariato e dagli organismi del privato sociale, promuoveranno – con il supporto di realtà dell'associazionismo e delle Istituzioni - iniziative e progetti di educazione alla legalità e alla solidarietà all’interno della Casa circondariale.

L'accordo, sottoscritto si pone l'obiettivo di promuovere l'associazionismo attraverso lo sviluppo di buone prassi e la collaborazione con altri attori del territorio, rappresenta un ulteriore passo del CSV di Monza e Brianza nella costruzione di reti sinergiche finalizzate alla diffusione della cultura della legalità. Un percorso  diretto  al recupero e al reinserimento sociale dei condannati in esecuzione penale esterna che sta dimostrando una  massiccia partecipazione del mondo dell'associazionismo . Tutte le organizzazioni interessate a collaborare possono mandare mail a promozione@csvmb.org

"Il nostro obiettivo come Centro di Servizio per il Volontariato – ha spiegato Giuseppe Pagani – è quello di favorire e coordinare la partecipazione delle associazioni di volontariato alla vita carceraria di Monza, attraverso la promozione di attività e iniziative concretamente utili nella prospettiva di risocializzazione e rieducazione dei detenuti. La nostra mission – ha continuato il presidente del CSV MB – è quella di costruire circuiti virtuosi che consentano, con il supporto dell'UEPE, di promuovere momenti di sensibilizzazione sull'opportunità prevista dall'Art. 21 dell'Ordinamento Penitenziario, che consente – fatte salve tutte le opportune autorizzazioni - la possibilità di svolgere per il detenuto un lavoro o un'attività di volontariato all'esterno, se la sua condotta è inserita in un percorso trattamentale positivo. Partiamo, in questo non semplice ma interessante progetto, con un approccio positivo, frutto dei risultati cui altre esperienze-pilota sono giunte, registrando la diminuzione di recidive e di episodi di reiterazione del reato da parte della popolazione carceraria coinvolta in attività di volontariato.

CSV M&B

Centro di Servizio per il volontariato di Monza e Brianza

via Correggio 59

20900 Monza

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)