Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email
Raduno internazionale neofascista in Brianza di settembre, la Coalizione di  centro-sinistra di Monza «fatto preoccupante, chiediamo alle istituzioni e alle autorità competenti di intervenire affinché si impedisca l’evento»
 

La notizia che sta circolando in questi giorni, e di cui avremmo fatto volentieri a meno, è che dal 12 al 14 settembre potrebbe svolgersi un raduno neonazista organizzato da Forza Nuova, il “Boreal Festival”, in uno dei comuni della Brianza, probabilmente Seregno.

La coalizione di centro sinistra di Monza, che si riconosce ampiamente nei valori democratici e di civiltà posti a fondamento della nostra Costituzione Repubblicana, nata dalla Resistenza e dall’antifascismo e ispirata ai principi di rispetto della diversità, senza distinzione di religione, razza, colore e lingua, parità di diritti e doveri,  esprime forte indignazione e preoccupazione perché ancora oggi gruppi di estrema destra di ispirazione fascista e neonazista possano veder riconosciuta l’autorizzazione a una tale iniziativa.

Aderiamo con convinzione all’appello di ANPI provinciale Milano e di Monza e Brianza, di Sindaci e di molti cittadini, nel chiedere esplicitamente che non si dia autorizzazione a qualsiasi ipotesi di ospitare tale manifestazione in uno dei comuni della Brianza, per un raduno che vedrà la partecipazione di diverse formazioni apertamente xenofobe, razziste e antisemite di tutta Europa e che ha come unico obiettivo la diffusione dell’odio razziale in palese violazione dei valori sanciti dalla nostra Costituzione.

Monza è da sempre città democratica, dei diritti, della tolleranza, antifascista e per questa ragione deve rispondere con civiltà ma con indispensabile fermezza a una tale provocazione. 

Chiediamo quindi a tutte le forze politiche democratiche, alle istituzioni e alle autorità competenti, al Prefetto e al Questore, di intervenire affinché si impedisca l’evento e ogni forma di sostegno, compreso quello logistico, sia da parte del nostro Comune che da parte di tutti gli altri Comuni della Brianza.

Sinistra Ecologia Libertà (SEL)

Città Persone (CP)

Partito Democratico (PD)

Italia dei Valori (IDV)

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)