Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

AGLI ISTITUTI CLINICI ZUCCHI L'8 MARZO E' STATA UN'OCCASIONE DI PREVENZIONE

L'iniziativa è organizzata in collaborazione con la onlus Salute Donna, con la quale, già in passato, erano state realizzate attività di prevenzione sul territorio

 

25 marzo 2013. Ha registrato un'altissima adesione l'iniziativa "Ti regaliamo una mimosa e una visita al seno" che gli Istituti Clinici Zucchi hanno organizzato, insieme all'Associazione Salute Donna, in occasione dell'8 marzo.

Con l'iniziativa, infatti, il centro medico monzese ha offerto la possibilità di partecipare ad uno screening gratuito di prevenzione contro il tumore al seno.

La malattia oncologica della mammella oggi in Italia interessa circa l'8% della popolazione femminile, il che equivale ad oltre 40.000 nuovi casi all'anno, dei quali quasi un terzo in donne di età inferiore ai quaranta anni.

Oggi sono molto elevate (superano l'80%) le percentuali di guarigione e di periodo libero da malattia, ma fondamentale è la prevenzione attuabile attraverso la diagnosi precoce.

Ecco perché iniziative che vadano ad affiancare le campagne di screening e siano mirate soprattutto a sensibilizzare le donne più giovani devono trovare sempre più spazi nell'ambito dell'attività di prevenzione oncologica, così come è stato l'8 marzo scorso presso il Centro di Senologia degli ICZ di Monza, quando alcune decine di donne hanno ricevuto gratuitamente la visita  specialistica senologica e l'ecografia mammaria, potendo così constatare l'importanza di tali accertamenti, verificare le proprie capacità di eseguire l'autoesame del seno, sperimentare la semplicità di programmare i propri controlli nel tempo, ... e rientrare a casa con un mazzetto di mimosa.

Ha dichiarato il Dott. Giovanni Ciuffo, responsabile del Centro di Senologia degli Istituti Clinici Zucchi: " Un allarme è stato lanciato al Forum mondiale sull'Oncologia del maggio 2012: secondo le stime attuali i nuovi casi di malattie oncologiche raddoppieranno nei prossimi 25 anni. Fondamentali si rivelano così una efficace prevenzione e la capacità di garantire un agevole accesso alle cure per chi si ammala, ma anche sostenere chi convive con la neoplasia, in attesa di nuovi sviluppi della ricerca scientifica; un impegno che vede certamente in prima linea anche gli Istituti Clinici Zucchi."

Le visite si sono svolte l'8 marzo nell'arco dell'intera giornata e, nella sala d'aspetto, due volontarie hanno illustrato le finalità della onlus Salute Donna, che da quasi venti anni si occupa della prevenzione dei tumori femminili e promuove sul territori della Lombardia e di altre regioni (Calabria, Campania, Lazio, Piemonte Sicilia e Sardegna) iniziative volte a sensibilizzare l'opinione pubblica su un corretto stile di vita e a sostenere la ricerca scientifica presso l'Istituto dei Tumori.

Ha dichiarato Massimo Castoldi, Direttore sanitario degli Istituti Clinici Zucchi: "Sono più che mai orgoglioso di questa iniziativa che vede protagonista il nostro reparto di senologia. Credo infatti che offrire un'occasione di prevenzione come regalo per la festa della donna sia molto più di un gesto simbolico: sia un vero e proprio segno di attenzione e rispetto per tutte le donne. La prevenzione è oggi l'arma più efficace nella lotta contro una malattia che colpisce un numero sempre maggiore di pazienti".