Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Unioni tra Comuni e Federalismo

 LA B C del Pd in Regione Lombardia: incontra gli amministratori di Monza e Brianza

 

 Alfieri, Brambilla e Civati, consiglieri Pd di Regione Lombardia, hanno chiamato a raccolta i sindaci di Comuni e i presidenti di partecipate pubbliche di Monza e Brianza, per promuovere una proposta di legge regionale a favore dell'associazionismo comunale

 

Vimercate, 20 aprile 2012 – Alessandro Alfieri, Enrico Brambilla e Giuseppe Civati, l’A B C del Partito democratico nel Consiglio regionale di Regione Lombardia, e una trentina di sindaci e amministratori di società pubbliche della provincia di Monza e Brianza, si sono incontrati ieri mattina, nella cornice di Villa Gussi a Vimercate, per discutere una proposta che aiuti i comuni ad erogare servizi migliori pur con risorse sempre minori.

Una sfida che, secondo il Pd lombardo, può essere vinta mettendo in comune e aggregando il maggior numero di attività pubbliche: E non solo da parte degli enti di minori dimensione che ne hanno l'obbligo già a partire dal prossimo 30 settembre. L’obiettivo del Pd, infatti, è quello di potenziare il sistema di governance delle autonomie, stimolando anche i Comuni di medie dimensioni in questa operazione di accorpamento e aggregazione di funzioni e servizi.

“La normativa, seppur ancora poco chiara e in evoluzione – spiega Enrico Brambilla, consigliere regionale Pd -  è di estrema rilevanza, specie se collegata anche alla riattribuzione delle funzioni oggi svolte dalle province e affida alle Regioni un potere regolatore. Per questo il Pd lombardo sta lavorando concretamente e con anticipo, insieme ai suoi amministratori per valutare modelli associativi già attuati sui territori e per promuoverne di nuovi, anche in realtà più grosse di quelle previste dalla normativa, ossia i Comuni sotto i 5000 abitanti”.

Non a caso è stato chiesto al Comune di Vimercate,  un Comune di medie dimensioni ma che ha già alle sue spalle un’esperienza consolidata di servizi gestiti a livello di circondario, di farsi capofila del progetto con il suo sindaco Pd Paolo Brambilla;. “I Comuni del vimercatese - dice il sindaco - hanno un'abitudine di lavoro in rete. Forti di questa esperienza positiva e consolidata potrebbero  candidarsi a sperimentare i contenuti di questa proposta, se la Regione l'approverà; un’iniziativa molto utile sia per migliorare l’efficienza dei servizi ai cittadini che per ridurne i costi, come abbiamo già avuto modo di dimostrare”.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)