Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Monzello: interviene l’Assessore allo Sport Andrea Arbizzoni

In relazione alle notizie apparse sugli organi di stampa relativamente alla presentazione del progetto di riqualificazione del Monzello, l’Assessore allo Sport Andrea Arbizzoni precisa:

Ho preso parte solo al primo incontro preliminare durante il quale si è iniziato a parlare del progetto del polo sportivo polifunzionale Monzello, mentre non ho ricevuto alcun invito agli incontri successivi di cui ho letto sui giornali. Durante l’unica riunione cui ho partecipato ho espresso due mie perplessità. La prima riguardava l’effettiva attuabilità del progetto in relazione al PGT, perplessità poi sciolta. La seconda critica che ho mosso riguardava i tempi tecnici necessari all’eventuale approvazione del progetto. La proposta sul tavolo riguarda un progetto importante che avrebbe un grande impatto sulla città. A questo riguardo è indispensabile l’intervento del Consiglio Comunale che, sappiamo bene, verrà sciolto nel mese di maggio. Quindi, anche volendo, in questo momento non esistono i tempi tecnici per deliberare un progetto di questa portata.

Non nascondo poi un’altra considerazione. La nostra attenzione deve essere rivolta alla prima squadra, è giusto così e anche i tifosi chiedono questo. E’ indispensabile avere delle certezze per poi agire come Amministrazione Comunale con interventi e impegni concreti e tempestivi. Non possiamo decidere o concedere alcun ok senza prima conoscere le effettive intenzioni della proprietà del Monza Calcio e soprattutto il futuro della società.

Oggi parliamo del Monzello e della sua convenzione. La priorità è invece un’altra, e credo di parlare anche a nome dei tanti sostenitori del Monza, vero patrimonio di questa realtà sportiva. Dobbiamo parlare, infatti, della prima squadra e della convenzione per il Brianteo.

Da quando, nel 2010, ho assunta la carica di Assessore allo Sport sono sempre stato disponibile al dialogo convocando anche incontri con gli attuali dirigenti. Le critiche quindi sulla mia presunta irreperibilità mi fanno sorridere pensando al silenzio assordante e all’assenza perdurante da parte di Clarence Seedorf”.

Monza, 15 marzo, 2012

Ufficio Stampa del Comune di Monza