Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Con il presente appello invitiamo tutte le realtà, i comitati, i gruppi di acquisto solidale, le associazioni e i singoli cittadini che lottano per la difesa dei propri territori contro speculazione e cementificazione per la difesa dei beni comuni a partecipare al corteo di Sabato 18 Febbraio che partirà dalla Stazione Centrale di Milano alle 14.

Per chi viene da Monza l'appuntamento è alle ore 13 all'Urban Center(retro stazione FS) per poi spostarci tutti assieme in treno a Milano.

Diffondete l'appuntamento ai vostri contatti!

Grazie

Matteo

 APPELLO PER UNO SPEZZONE UNITARIO DEI TERRITORI LOMBARDI IN LOTTA


Sabato 18 a Milano si svolgerà un corteo cittadino in solidarietà con i 26 attivisti No Tav arrestati il 26 Gennaio. Non vogliamo entrare nello specifico dei reati contestati e non saremo di certo noi a reiterare il meccanismo di condanna preventiva che ci è stato proposto dalla stampa in questi giorni. Crediamo che questa operazione della magistratura sia invece mirata a reprimere la possibilità di esprimere dissenso ed opposizione ai progetti che quotidianamente devastano e saccheggiano i nostri territori.
Come in Val di Susa anche noi da molti anni assistiamo alla cementificazione sistematica del nostro territorio sotto diverse forme e con diverse modalità. In questi momenti difficili crediamo sia importante muoversi uniti e compatti e dimostrare la nostra solidarietà con chi combatte da vent’anni, come noi, per un modello di sviluppo sostenibile e compatibile con il territorio.
In valle vogliono bucare una montagna, da noi vogliono ricoprirci di asfalto e infrastrutture inutili e dannose, il meccanismo è il medesimo: corruzione, speculazione, militarizzazione e sfruttamento del lavoro. Il tutto proposto semplicemente per produrre profitto a vantaggio dei soliti noti, quei grandi costruttori che in Val Susa come a Milano hanno in comune modalità, obiettivi, nomi (fra tutti la CMC e Impregilo), sponsor politici e relazioni con la grande finanza.
Per tutti questi motivi vi invitiamo a dare forza al nostro appello con la vostra adesione e partecipazione. Per uno spezzone unitario che esprima la sua vicinanza ai No Tav arrestati e contemporaneamente affermi con forza che la valle è in ogni città e che lo sviluppo non passa per lo sfruttamento delle risorse, l’espropriazione di territori e la cementificazione degli spazi verdi.

LA VALLE NON SI ARRESTA E I NO TAV NON SONO SOLI… OVUNQUE!

Per adesioni scrivere a: adesioni.corteo18@gmail.com

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)