Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

PTCP provinciale: PASSARE DALLE PAROLE AIFATTI

Le associazioni e gruppi ambientalisti aderenti alcoordinamento OSSERVATORIO PTPC MB criticano l'attuale stesura del PTCPprodotto dalla Provincia e presentano le loro osservazioni e proposte su44 comuni di Monza Brianza inoltrate allaProvincia.

Conferenza stampa, martedì 20 dicembre 2011,ore 18 - Sala Blu del Comune di Desio - ritrovo ingresso Piazza GiovanniPaolo II

Desio, 14 dicembre 2011 - Le associazioni e i gruppi ambientalisti diMonza Brianza, riuniti nel coordinamento Osservatorio sul PTCP di MonzaBrianza hanno depositato in Provincia di Monza Brianza un documento dicirca 100 pagine che raccoglie osservazioni e progetti "dalbasso" per tutelare il territorio della Provinciadall'indiscriminato e pericoloso consumo di suolo che come un tumore stamangiando progressivamente tutto il nostro territorio. Al di là dei proclami che la Provincia di Monza Brianza esprime dallasua nascita, la proposta formulata dagli amministratori provinciali noncontiene novità di rilievo rispetto alle volontà dellamaggior parte delle singole amministrazioni comunali poco rispettosedell'ambiente. Nessuna tutela per l'area limitrofa al Bosco delle Querce,minacciato dall'infrastruttura Pedemontana e nessuna tutela per l'areaagricola della Cascinazza di Monza, nè un coordinamento per l'aspettodelicato delle compensazioni ambientali di Autostrada Pedemontana. La lode degli ambientalisti va al Comune di Desio che con una recente variante ha preservato a area agricola 1.400.000 mq di terreno. Ora ci siattende che la Provincia li inserisca all'interno dei propri ambitiagricoli strategici. La proposta degli ambientalisti segue nel dettaglio la realtà delterritorio di Monza e Brianza e fa emergere tutti quei lembi diterritorio e corridoi ecologici che devono essere tutelati per permetterela vita animale e umana nella provincia più cementificata di Italia.Si auspica di aver modo di cambiare opinione vedendo accettate leproposte contenute all'interno del documento che verrà presentato durantela conferenza stampa.


Conferenza stampa di presentazione del documento dettagliato su 44comuni di Monza e Brianza martedì 20 dicembre 2011 ore 18 Comune di Desio - Sala Blu (ritrovo ingresso Piazza Giovanni PaoloII)

Intervengono per argomentare e presentare il documento:

Paolo Conte, portavoce dell'Osservatorio sul PTCP di Monza Brianza

Alberto Colombo, portavoce di Sinistra e Ambiente di Meda

Gianni Casiraghi, Associazione Le Torrette di Macherio

Gemma Beretta, Circolo Legambiente Laura Conti di Seveso, 

e i rappresentanti dei gruppi e delle associazioni aderentiall'OSSERVATORIO tra cui Gianni del Pero WWF, Giuseppe Grassi,Associazione La Puska di Lentate sul Seveso.