Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Comunicato

Lavoratrici e Lavoratori Metalmeccanici della Brianza, la manovra economica presentata dal Governo Monti è sbagliata, insopportabile e iniqua.

E’ un colpo durissimo alle Lavoratrici, ai Lavoratori, alle Pensionate e ai Pensionati.

Questa manovra colpisce ancora volta le stesse persone, che hanno già pagato un prezzo alto per questa crisi economica.

In sintesi la manovra:

- mette in discussione le pensioni di anzianità (42 anni per gli uomini e 41 per le donne);

- aumenta l’ età pensionabile per le donne (63 dal 2012);

- estende il sistema di calcolo contributivo per le pensioni di anzianità per tutti;

- blocca le rivalutazione delle pensioni sopra ai 960 euro mensili;

- reintroduce l’Ici (che si chiamerà Imu) anche sulla prima casa;

- aumenta ancora l’Iva.

Questa per noi è una manovra depressiva.

Come Fiom-Cgil affermiamo invece la necessità di introdurre nella manovra provvedimenti equi:

- patrimoniale;

- lotta concreta alla evasione fiscale;

- la riduzione dei costi della politica;

- una politica industriale legata allo sviluppo e alla crescita;

- rimettere il lavoro al centro dell’iniziativa politica per uscire dalla crisi.

Per queste ragioni e per affermare i diritti, la democrazia e la rappresentanza sindacale, per la difesa e la riconquista del contratto nazionale, per dare continuità con le iniziative degli ultimi anni, contro la manovra economica del Governo si proclamano 2 ore di sciopero per il 05 dicembre, con presidio delle Rsu e delle lavoratrici e lavoratori Metalmeccanici della Brianza davanti alla Prefettura di Monza via Prini, a partire dalle ore 16.

Partecipate numerosi.

Fiom-Cgil Monza Brianza

Monza,05/12/2011