Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit


Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

 

Sabato 22 ottobre
presso il Dipartimento di Informatica e Comunicazione
dell'Università degli Studi di Milano
di Via Comelico 39

LINUX DAY 2011

L’ingresso è gratuito ed aperto a tutti.
Per maggiori informazioni su come arrivare, sul programma, sulmateriale ed i volantini, sui relatori o sull’evento,
è possibile consultare il sito internetwww.linuxdaymilano.tk.


Il Linux Day è una manifestazione nazionale articolata in eventi localiche ha lo scopo di promuovere GNU/Linux e il software libero; sitratta ormai di un appuntamento tradizionale con le comunità di espertied appassionati, atto alla diffusione della conoscenza,all’approfondimento e alla condivisione della cultura libera esolidale che sta alla base del sistema operativo GNU/Linux,che, quest’anno, festeggia i suoi 20 anni di esistenza.

Per l’edizione milanese 2011, è stato possibile instaurare unacollaborazione tra varie entità legate al software libero e alla cultura,per realizzare un unico grande evento per la giornata di sabato 22ottobre, presso il Dipartimento di Informatica e Comunicazione di ViaComelico 39. In particolare. I gruppi coinvolti sono il DICO(Dipartimento di Informatica e COmunicazione dell’Università deglistudi di Milano), FSUGItalia (Free Software User Group Italia),Openlabs(Associazione culturale di Milano), Poul(Politecnico Open Unix Lab), Lifos (Laboratorio InformaticoFree & Open Source di Cinisello Balsamo) e GULLP (GruppoUtenti Linux Lonate Pozzolo).

La sinergia creata dal lavoro collaborativo di gruppi ha consentito larealizzazione di un evento ricco di contenuti ed aperto ad ogni genere dipubblico, da quello degli utenti alle prime armi, a quello più preparatoed esperto. Gli interventi, oltre a coprire i passaggi fondamentali inmerito alla conoscenza primaria di cosa sia il software libero ed isistemi GNU/Linux, si snoderanno su vari argomenti, tra cui traccerelative alla sicurezza, alle reti, alla privacy, all’utilizzo delsoftware libero nell’ambito sociale ed educativo ed ancora tanto altro.Tra i numerosi relatori coinvolti, spiccano nomi di fama internazionalequali quelli di Eric Bachard (EducOO.org), Massimo Banzi (Arduino) eRaoul Chiesa.

Sarà inoltre disponibile una area workshop, dedicata a dimostrazionipratiche, installazioni e prove dal vivo, per toccare con mano quantoappreso durante le varie sessioni.