Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

NUOVO APPUNTAMENTO CON

PAESAGGI INVERNALI,

LA RASSEGNA DE LA SCUOLA DELLE ARTI

Monza, 8 febbraio 2016. Dopo il successo dello scorso anno, il palcoscenico del Teatro Binario 7 di Monza si prepara ad ospitare, da martedì 16 a giovedì 18 febbraio, la rassegna PaeSaggi Invernali, una finestra sul lavoro svolto nel primo semestre dagli allievi che frequentano i laboratori, con alle spalle almeno un paio di anni di teatro, e il corso di canto. Si tratta di un’anticipazione dell’ormai consueto appuntamento estivo con PaeSaggi Teatrali, la rassegna di spettacoli de La Scuola Delle Arti, diretta da Corrado Accordino e Alfredo Colina, che coinvolgerà quasi 650 allievi con un cartellone di circa 30 spettacoli, in diverse città della Brianza, ricco e variegato: dal teatro per adolescenti a quello per adulti, dalla drammaturgia al teatro comico, dal canto alla poesia. Shakespeare, Molière e Beckett sono i tre autori affrontati durante i laboratori a doppio binario, percorsi teatrali con una durata annuale ma suddivisi in due semestri ognuno dei quali condotto da un insegnante diverso in modo tale da dare la possibilità ai partecipanti di lavorare su un unico autore sviluppato, nel corso dell’anno, da due differenti punti di vista.

Il primo appuntamento è martedì 16 febbraio con Shakespeare tritato, una rilettura moderna e attuale dei grandi classici guidata da Massimiliano Loizzi, con la partecipazione straordinaria del maestro Giovanni Melucci. Si prosegue mercoledì 17 febbraio con la messinscena a cura di Marco Bellocchio di due opere di Molière: Le preziose ridicole e Sganarello ovvero Il cornuto immaginario. Infine gli allievi di Alessandro Conte portano in scena, giovedì 18 febbraio, una nuova drammaturgia utilizzando i linguaggi che Beckett amava particolarmente.

Ad aprire le serate di mercoledì 17 e giovedì 18 febbraio saranno gli allievi del corso di canto condotto da Sarah Demagistri.

 

Martedì 16 febbraio, ore 20.30

SHAKESPEARE   TRITATO

Laboratorio   Shakespeare

insegnante: Massimiliano Loizzi

partecipazione straordinaria del   maestro Giovanni Melucci

con Monia Cacciero, Tania Cacciero,   Sabrina Caravetta, Alberto Fontana, Anna Parravicini, Laura Ronchi, Martina   Santi, Dario Stelluti, Francesco Volpatto, Nicoletta Spadafina, Fabio Rivolta.

 

Il   saggio è una messa in scena di un grande classico del Bardo in forma   tragicomica, riscritta, riarrangiata, modernizzata, attualizzata... in una   parola: tritata!

Il   Classico scelto sarà occasione per parlare dei nostri tempi, facendolo con   l'arma della satira e della risata, mai però fine a se stessa. Si tratta di un   canovaccio sul quale riscrivere e adattare al giorno d’oggi gran parte della   storia scelta.

 

Mercoledì 17 febbraio, ore 20.30

GLI   INGANNI AMOROSI DEL GIOVANE MOLIÈRE

Laboratorio   Molière

insegnante: Marco Bellocchio

assistente:   Ilaria Cassanmagnago

con   Cinzia Ceron, Angela Di Benedetto, Lorenzo   Ferrara, Iulian Mariani, Cristina Pisanello, Chiara   Sambi, Diego Scomersich, Maria Giovanna Stomeo, Olimpia   Testa, Francesco Volpatto.

Lo spettacolo   prevede la messa in scena di due testi di Molière: "Le preziose   ridicole" e "Sganarello   ovvero Il cornuto immaginario". Le due opere hanno alla base   un elemento comune: "l'apparenza".

Il   tutto ambientato negli anni settanta, anni in cui alcune apparenze iniziano   ad essere smascherate.

Giovedì 18 febbraio, ore 20.30

BECKETTANDO

Laboratorio   Beckett

insegnante: Alessandro Conte

assistente: Greta Gentilomo

con   Ilaria Cassanmagnago, Daniele Comi, Cristina Gobbo, Alessandra Pierotti,   Patrizia Salomoni, Roberto Scabrini.

Mai   come in Beckett, per essere vero nella più totale finzione è assolutamente   indispensabile iniziare dal principio per cui il gesto è pensiero e azione   nel medesimo istante.

In   scena una nuova drammaturgia creata utilizzando i linguaggi che Beckett amava   particolarmente:

quello   teatrale, radiofonico, cinematografico e narrativo

 PAESAGGI INVERNALI 2016

LA SCUOLA DELLE ARTI

direzione artistica Corrado Accordino e Alfredo Colina

 presso il Teatro Binario 7, via Filippo Turati, 8 | Monza

Date spettacoli: martedì 16, mercoledì 17 e giovedì 18 febbraio

Orario spettacoli: ore 20.30

Biglietti: ingresso € 5, gratuito per gli allievi de La Scuola Delle Arti, abbonati stagioni Teatro+Tempo Presente e Terra (abbonamento a posto fisso) e under10.

Per info e prenotazioni:

Teatro Binario 7

via Filippo Turati 8, Monza

biglietteria@tetrobinario7.it

tel. 039 2027002

www.teatrobinario7.it

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)