Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

ULTIMO APPUNTAMENTO DEDICATO AI BAMBINI AL TEATRO BINARIO 7 DI MONZA

Monza, 11 febbraio. Domenica 21 febbraio, alle ore 16.00, si conclude la terza edizione di Teatro+Tempo Famiglie, la rassegna ideata da La Danza Immobile/Teatro Binario 7 in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Culturali e di Sostenibilità di Monza e dedicata ai bambini dai 3 anni in su. In scena La battagli di Emma, uno spettacolo che ha debuttato nel giugno 2004 al Festival Nazionale di Teatro Ragazzi a Vimercate "Una Città per Gioco" con l’intento di far crescere nei giovani spettatori una sensibilità e una coscienza di quale sia oggi il ruolo che l’acqua e le risorse naturali hanno per il futuro del mondo, sottolineando che il conflitto e la guerra non sono gli strumenti per risolve i problemi ad esse connessi perché portano solo alla distruzione di relazioni e amicizie.

LO SPETTACOLO

Emma, cuoca del re, si ribella alla guerra. Il tavolo della cucina diventa il palcoscenico della storia di due popoli, i Giallotti e i Verdolini, che inizialmente vivono in accordo ma che poi sono indotti a distruggersi reciprocamente per il possesso di una fonte di acqua. Nella storia s’insinua una maga che con il suo animo inquinato si appresta ad alterare la quiete altrui non sopportando che i due popoli convivano in armonia, condividendo le ricchezze della terra. Emma, non solo narra, ma rivive le emozioni della tragedia: l’amore negato fra due bambini che si erige a simbolo della crudeltà della separazione fra gli adulti, l’esaltazione folle e irrazionale della guerra, la frustrazione amara ed inconsolabile per i suoi danni e delitti. Gli alimenti e gli ingredienti dei suoi piatti si animano, mischiandosi, azzuffandosi, dividendosi e riconciliandosi, con poesia, amore e rabbia, facendo della cuoca Emma una testimone irridente e passionale, capace anche di fare, delle follie e della stupidità umana, una storia divertente che arriva, proprio perché ben cucinata, alle corde della pancia.

COMPAGNIA TEATRALE MATTIOLI

Monica Mattioli dal 1986 lavora in teatro come attrice, regista e autrice.

Nel 1992 fonda insieme a Roberto Corona e a Gianluigi Gherzi la compagnia teatrale Corona Gherzi Mattioli.

Dal 2000 inizia un'importante ricerca sull'immaginario infantile che segna l'avvio del nuovo percorso artistico creando spettacoli su tematiche sociali per bambini anche molto piccoli attraverso un teatro carico di immagini evocative, di poesia, ironia e comicità. Gli spettacoli della compagnia nascono sempre da un'attenta ricerca che Monica Mattioli compie con i bambini nelle scuole attraverso laboratori teatrali avvalendosi di preziose collaborazioni con pedagogisti, insegnanti, educatori. Per la compagnia i laboratori sono un irrinunciabile campo di sperimentazione e di messa a fuoco sul mondo immaginario del bambino ricco di emozioni, domande, desideri e sentimenti.

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)