Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Il Ministro Graziano Delrio a Monza il prossimo 31 marzo, presso la sede della Provincia

 focus sul trasporto pubblico e la mobilità

Monza, 11 marzo 2016. Dopo l’incontro a Roma dello scorso 17 febbraio, quando una delegazione di Sindaci della Brianza aveva incontrato il Ministro Delrio sul tema caldo della mobilità sul territorio, il Ministro ha voluto fissare un appuntamento direttamente a Monza, presso la sede delle Provincia, per approfondire le questioni aperte, a partire dal nodo delle risorse da destinare al trasporto pubblico locale. La situazione degli autobus in Brianza. Già durante l’incontro a Roma il Presidente Gigi Ponti aveva voluto rappresentare le gravi preoccupazioni dei Sindaci rispetto al destino delle autolinee MB, oggetto di pesanti tagli negli ultimi mesi, dovuti alle criticità finanziarie. Il tema è stato ribadito anche ieri durante l’Assemblea dei Sindaci: per mantenere invariato il servizio, destinato soprattutto agli studenti, sono necessari 1,8 milioni di Euro per il 2016. In caso contrario sarà necessario ridurre le percorrenze di oltre il 20%: ciò si tradurrebbe in circa 450 corse in meno (in un giorno feriale); circa 13.500 passeggeri senza servizio pubblico tra studenti e pendolari; circa 90 addetti aziendali in sovrannumero. L’impegno del Ministro. A fronte di questi scenari il Ministro aveva promesso un approfondimento specifico con i tecnici e un confronto anche in sede di conferenza Stato- Regioni, che si è svolto la scorsa settimana, per individuare possibili soluzioni in grado di garantire almeno i servizi essenziali di trasporto pubblico.

“Ringrazio fin d’ora il Ministro per aver mantenuto l’impegno preso: mi aspetto una soluzione ispirata alla concretezza e al buon senso in grado di portare una boccata d’ossigeno - ha detto ieri il Presidente Ponti nel corso dell’Assemblea dei Sindaci – In questo senso rivolgo un appello a Regione Lombardia affinchè possa destinare presto alle Province le risorse aggiuntive”.

La prospettiva dell’agenzia per il TPLIntanto, dopo la riforma delle autonomie, stanno prendendo corpo le Agenzie per il trasporto Pubblico Locale, quali strumenti per l’esercizio associato delle funzioni in materia di programmazione, organizzazione, monitoraggio, controllo e promozione dei servizi di trasporto pubblico locale. Per il nostro territorio è in corso di costituzione l’Agenzia Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia alla quale la Provincia MB partecipa con una quota pari al 7,3%. Una volta operativa, l’Agenzia affiderà autonomamente i servizi di TPL, garantendone la continuità dopo il 31/12/2016: fino ad allora sarà la Provincia ad occuparsi della gestione e a predisporre i documenti di gara per i diversi lotti, quale contributo allo start-up del nuovo soggetto di governance. L’Agenzia si occuperà successivamente di allineare le scadenze contrattuali per definire una nuova unica programmazione integrata, valida per l’intero bacino dei trasporti.

Provincia di MB

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)