Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

S.E.L. Monza al Sindaco: ancora sicurezza fatta di divieti senza ascoltare le persone? 

Il consigliere comunale di S.E.L. porterà in Consiglio comunale una interpellanza per avere chiarimenti in merito a quanto riportato dal Giornale di Monza. Secondo il settimanale, l'amministrazione comunale avrebbe stanziato 100.000,00 euro per intervenire in una zona ormai sottoposta al degrado urbano e alla frequentazione di bande di vandali e malviventi (l'articolista ha la misura delle parole?). Viene riportata la dichiarazione dell’assessore Marrazzo: Il cospicuo investimento servirà per ....mettere a nuovo il parco giochi, installare un sistema di videosorveglianza, un nuovo impianto di illuminazione e  la sistemazione della recinzione per la messa in sicurezza del parco. 

Non più tardi di qualche mese fà l'Amministrazione aveva condiviso una mozione di Sinistra Ecologia e Libertà con la quale si intendevano avviare progetti di sicurezza partecipata: ora, invece, vengono stanziati un sacco di soldi per interventi soltanto sulle strutture, senza che ci risulti sia stato prima avviato alcun intervento nel quartiere per rivitalizzare quell'area, conciliando le esigenze di chi ci vive e dorme, dei giovani che vi si ritrovano, dei genitori con i bambini, di chi ci vuole praticare sport. Una volta in quell'area si tenevano feste (storiche quelle dell'Unità), si giocava a basket e si usava la struttura di skate board: i giardini erano pieni, vivi e sicuri. 

Poi, si è scelto di non praticare la strada della convivenza civile, ma quella dei divieti, dei cancelli e delle telecamere. Chissà qualche politico residente in zona c'è andato pure a pomiciare: ci fossero state anche allora le telecamere, oggi sarebbe triste per un'adolescenza piena di occasioni perdute! Chiediamo al Sindaco di riferire con urgenza e, se confermato quanto riferito dalla stampa, di bloccare i lavori e subordinarli agli esiti di un serio progetto di sicurezza partecipata! 

Chiediamo anche quanti sono gli agenti di polizia locale addetti al monitoraggio in tempo reale delle ormai innumerevoli (ci dica il Sindaco quante) telecamere che convergono alla sala operativa della polizia locale!

SEL Monza

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)