Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Economia digitale: opportunità di sviluppo del lavoro femminile

Mercoledì 6 aprile ore 21 Via Medici 33 - Monza

E’ questo lo scopo della serata: offrire una panoramica informativa, la più ampia possibile, delle opportunità del mondo digitale. Opportunità che investono tutti gli ambiti: dal socio sanitario, all’educational, dalla green economy alla agricoltura e naturalmente investono i settori tradizionali dei servizi, dell’artigianato e del manifatturiero.

In un’intervista rilasciata a Il Sole 24 ore  Alessia Mosca, che introdurrà la serata, affermava che  nel mondo digitale c’è

‹‹uno spazio enorme per le donne. Uno studio della Commissione europea … riporta numeri inequivocabili sulla sotto-rappresentazione delle donne nel campo delle ICT. Ad esempio, su 1.000 donne laureate in Europa, solo 29 hanno fatto un percorso di studi in ICT e di queste solo 4 lavorano poi effettivamente nel settore. Alla conferenza che abbiamo organizzato a Milano (lo scorso novembre 2015 n.d.r.) ho portato all’attenzione dei presenti due dati: il primo è che, attualmente, in Italia circa il 22 per cento delle posizioni aperte legate alle ICT non trova candidati all’altezza e che, nel 2020, in tutta Europa potrebbero esserci, a seconda degli scenari economici, da 730.000 a oltre 1,3 milioni di posti di lavoro vacanti››.

Cosa è mutato   rispetto   allo scorso novembre, quando Alessia Mosca aveva presentato questi dati? Le potenzialità sono ancora queste?

Accanto a queste domande ci sarà la riflessione di Mina Pirovano, Presidente Comitato Imprenditoria femminile di Camera di Commercio di Monza MB, che riferirà sulla situazione delle imprese e start up femminili della Brianza.

Non mancherà lo storytelling: due giovani imprenditrici di Monza racconteranno la loro storia. Saranno Alessia Moltani, fondatrice di una start up (www.comflech.com)  che opera nell’ambito sanitario legato alla prima infanzia, e Raffaella Prina Calvino, che invece si occupa di grafica digitale (www. maga-animation.com)  a presentare la loro esperienza.

La serata sarà moderata dalla senatrice Maria Pia Garavaglia, presidente della  Fondazione Maria Paola Colombo Svevo  che promuove l’incontro.