Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

La generosità dei lissonesi nelle donazioni di vestiti a Humana evita l’emissione di 209.000 chilogrammi di anidride carbonica

Una generosità disinteressata che ha permesso di evitare l’emissione di oltre 209.000 chilogrammi di anidride carbonica, di risparmiare 348 milioni di litri di acqua e di evitare l’utilizzo di quasi 12mila chili di pesticidi e di 17,4mila chili di fertilizzanti. Sono queste le ricadute positive per il territorio di Lissone frutto della generosità dei cittadini di Lissone che, solo nel 2015, hanno donato all’organizzazione umanitaria onlus HUMANA People to People Italia oltre 58mila chili di vestiti e scarpe usati, che hanno permesso di sostenere progetti di sviluppo nel Sud del mondo e attività di natura ambientale sul territorio del Comune di Lissone. Nello specifico HUMANA gestisce a Lissone 13 contenitori per la raccolta indumenti, presso i quali è possibile donare capi d’abbigliamento, scarpe, borse, accessori d’abbigliamento e biancheria per la casa. Per tutta la durata della Convenzione sottoscritta con l’Amministrazione comunale di Lissone e seguita dall’assessorato all’Ambiente di Giovanni Angioletti, grazie agli abiti donati dai lissonesi, HUMANA ha contribuito a sostenere interventi di cooperazione internazionale nel Sud del mondo, ma anche ad attività di natura ambientale sul territorio. Quest’anno, ad esempio, tale contributo sosterrà la trasformazione di due giardini (quello della casa di riposo “Agostoni” e quello della scuola elementare “Buonarroti”) in aree verdi in grado di attrarre farfalle, falene e altri insetti impollinatori, con uno scopo estetico ma soprattutto ambientale. Tali spazi saranno infatti adibiti anche allo svolgimento di progetti di educazione ambientale a favore degli studenti delle scuole del Comune. Notevole è l’impatto positivo sull’ambiente: con i vestiti donati a HUMANA dai lissonesi, solo nel 2015, è stato possibile evitare l’emissione di oltre 209.000 chili di anidride carbonica, risparmiare 348 milioni di litri di acqua, pari a circa 140 piscine olimpioniche  ed evitare l’utilizzo di quasi 12 mila chili di pesticidi e di 17,4 mila chili di fertilizzanti. Il servizio di raccolta degli indumenti è gratuito. Ma non è tutto: gli abiti donati nei contenitori di HUMANA non finiscono in discarica, consentendo un risparmio economico a favore del Comune e quindi dei cittadini, che si attesta, solo nel 2015, ad oltre 5.000 euro. Grazie agli abiti raccolti a Lissone e, in generale, in altre 48 province italiane, HUMANA ha sostenuto, e continua a sostenere, interventi di accesso al cibo, di prevenzione di HIV/AIDS, di tutela all'infanzia e di formazione e istruzione in India, Malawi, Mozambico, Repubblica Democratica del Congo, Zambia, Zimbabwe e Angola. Il contributo ai progetti, nel 2015, è stato di oltre 1,5 milioni di euro.

Per ulteriori informazioni sulle attività di HUMANA è possibile consultare il sito www.humanaitalia.org (nella sezione Bilanci sono disponibili tutti i Report annuali) oppure contattare la onlus via mail al seguente indirizzo: milano@humanaitalia.org.

Lissone, 27 Aprile 2016

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)