Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Vorrei | Rivista non profit

Dal 2008 rivista non profit di cultura, ambiente e politica. Senza pubblicità.

Comunicati stampa

Attenzione. I materiali pubblicati in questa pagina non sono prodotti da Vorrei.
Vengono pubblicati su richiesta dei mittenti i quali se ne assumono ogni resposabilità.
Inviate i vostri comunicati a: info@vorrei.org

Print Friendly, PDF & Email

Diserbo dei marciapiedi: le ragioni del disservizio

A seguito delle continue segnalazioni provenienti dalla cittadinanza relative a carenze nel diserbo dei marciapiedi e alla presenza di infestanti nei luoghi deputati al transito pedonale e ciclabile, nei giorni scorsi il Sindaco Concettina Monguzzi ha voluto personalmente confrontarsi con Massimo Borgato, presidente di Gelsia Ambiente, società titolare della gestione del servizio. In una lettera protocollata in data 1 giugno 2016 e firmata dal Direttore generale di Gelsia Ambiente, Antonio Capozza, l’Amministrazione comunale è stata informata delle ragioni del disservizio verificatosi sul territorio di Lissone in queste settimane ed ha ricevuto aggiornamenti in merito al programma di servizio di diserbo dei marciapiedi, la cui competenza è di Gelsia Ambiente. Gelsia Ambiente ha indetto in data 13 aprile 2016 una prima procedura di gara pubblica “relativa al servizio di diserbo chimico” da effettuarsi sul territorio di alcuni Comuni gestiti dalla società stessa fra i quali Lissone. La gara ha dato esito deserto, così come la seconda procedura indetta in data 5 maggio 2016. Come specificato da Gelsia Ambiente nella nota trasmessa al Sindaco Concettina Monguzzi e all’Assessore all’Ambiente Giovanni Angioletti, la ragione del duplice esito deserto sarebbe riconducibile alle mutate normative regionali a seguito delle quali – specifica Capozza – “le ditte del settore si sono trovate impreparate all’espletamento del servizio”. Per questo motivo, Gelsia Ambiente ha indetto in data 30 maggio 2016 una nuova procedura di gara che amplia l’oggetto del servizio ed estende il diserbo alle modalità termiche e meccaniche, oltre che chimiche. La scadenza per la presentazione delle offerte è prevista per le ore 12.00 di martedì 7 giugno 2016. “Le rimostranze della cittadinanza per lo stato di alcuni marciapiedi sono legittime, come Amministrazione comunale abbiamo voluto non solo capire le ragioni del disservizio, ma conoscere il programma degli interventi che si andranno ad effettuare sul territorio cittadino – sottolinea il Sindaco Monguzzi – Ho chiesto a Gelsia Ambiente che, nelle situazioni più problematiche, si possa intervenire anche manualmente, così da evitare che in alcuni punti la situazione diventi davvero complessa”. “Il ritardo nelle operazioni di diserbo e nell’asportazione delle erbacce non è riconducibile ad una mancanza del Comune - aggiunge il Sindaco - ma ad una sommatoria di inconvenienti che ci auguriamo possa essere definitivamente chiusa martedì con l’assegnazione delle opere al soggetto incaricato. In quel momento, chiederemo che gli interventi entrino immediatamente a pieno regime, per riportare i marciapiedi di Lissone in uno stato che consenta ai pedoni di camminare in totale sicurezza e su uno spazio esteticamente gradevole”.

Lissone, 3 Giugno 2016

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti gratis alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti e le novità sugli articoli e le iniziative di Vorrei

Per iscriverti devi accettare i nostri termini di utilizzo dei tuoi dati, ovvero la nostra politica riguardo la privacy. Non li cediamo a nessuno e non abusiamo mai! :)